19/11/2005, 00.00
CINA
Invia ad un amico

La cinese Alibaba.com supera E-bay e sfida Google

Jack Ma, capo esecutivo della compagnia, vuole renderla la più diffusa in Cina. Già superata e-bay come principale sito di vendita telematica. In programma l'espansione in tutta l'Asia e in Europa.

Pechino (AsiaNews/Agenzie) – La compagnia cinese Alibaba.com vuole superare il colosso Usa Google e diventare il principale motore  di ricerca internet del Paese. E' quanto ha dichiarato Jack Ma, capo esecutivo, durante il summit dell'Asia-Pacific Economic Co-operation a Busan.

Alibaba.com, dice Ma, ha superato e-bay in Cina come principale sito di vendita telematica, con oltre 11 milioni di prodotti offerti. Il mercato cinese, con 100 milioni di utenti e in espansione, è il secondo al mondo e vi operano colossi come Google Inc. e MSN, con i nomi locali di Baidu.com Inc. e Sohu.com Inc.

Lo scorso agosto Yahoo comprò il 40% di Alibaba per 1 miliardo di dollari Usa e le 2 imprese costituirono una joint ventures valutata 4 miliardi di dollari destinata agli oltre 100 milioni di utenti cinesi. Yahoo ha poi dato ad Alibaba tutte le sue strutture operanti per il mercato cinese. Ma vuole aumentare i motori di ricerca, dai 100 portati da Yahoo fino a 400-500, come pure spostare i 2 mila server di Yahoo dagli Stati Uniti alla Cina e portarli a 3 mila entro il 2006.

Nel futuro la ditta vuole espandersi nella Corea del Sud e in Giappone e forse in Europa, anche se il principale obiettivo sono la Cina e l'Asia. La Cina, secondo Ma, diventerà entro 5 anni il Paese con più utenti internet.

Alibaba.com fu fondata nel 1999, con un capitale di 2 mila dollari Usa prestati a Ma dai parenti.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Teheran lancia la prima asta dell’era post-sanzioni per 14 campi di petrolio e gas
15/07/2017 08:20
Pechino: più controllo su internet. Mentre crescono ancora gli utenti
23/02/2010
Google minaccia Pechino: “Ci spiate, ce ne andiamo”
13/01/2010
Protestano gli operai del colosso internet Baidu. Crescono del 98% le cause di lavoro
18/05/2009
Yahoo piange sulla censura, ma i blogger cinesi chiedono più decisione
15/02/2006