23/02/2016, 15.17
ASIA
Invia ad un amico

La missione di AsiaNews e il vostro aiuto

di Bernardo Cervellera

Durante la Quaresima, un appello ai nostri lettori per un aiuto ad AsiaNews. Al servizio dei popoli e delle Chiese perseguitate dell’Asia.

Roma (AsiaNews) – All’Angelus di domenica 24 gennaio, papa Francesco ha detto che “essere cristiano ed essere missionario è la stessa cosa. Annunciare il Vangelo, con la parola e, prima ancora, con la vita, è la finalità principale della comunità cristiana e di ogni suo membro”. Questa frase mi ha accompagnato nei giorni che precedono la Quaresima per illuminare la mia vita e quella dello strumento a cui il Signore e i miei superiori mi hanno chiamato, che è AsiaNews.

“Annunciare il Vangelo”. Credo non ci sia espressione migliore per definire il mio lavoro e quello dei miei collaboratori e corrispondenti di AsiaNews: ogni mattina riceviamo notizie, fatti, immagini, che ci parlano di come i cristiani dell’Asia vivono la loro testimonianza con amore e verità, camminando in mezzo alle persecuzioni con tenacia e pace; capaci di perdonare quando sono colpiti dalla violenza; capaci di ricostruire là dove tutto è stato distrutto.
Raccontando di loro noi diciamo a tutto il mondo che la resurrezione è possibile. Il discreto successo che hanno le nostre pagine cartacee e web mostrano che nel mondo vi è un forte interesse a fatti di risurrezione, dato che ormai si sperimentano solo distruzioni, ubriacature vuote, nichilismo. Lo scorso anno il sito di AsiaNews ha incontrato quasi 4 milioni e mezzo di visitatori, diffondendo circa 30milioni di pagine di notizie, immagini, vita e fede vissute.

“Con la parola e, prima ancora, con la vita”. Lo scorso anno, insieme ai miei collaboratori abbiamo partecipato a più di 400 conferenze, più di una al giorno. Ci hanno chiesto testimonianze sui cristiani del Medio oriente e soprattutto dei cristiani di Mosul, per i quali abbiamo lanciato la campagna “Adotta un cristiano di Mosul”: abbiamo parlato di loro, li abbiamo visitati in Kurdistan, abbiamo inviato aiuti, abbiamo spinto Chiese e politici a prendere a cuore il loro destino. Questo lavoro, che non tiene conto delle tabelle degli orari, è il modo con cui cerchiamo di non risparmiare la vita per sostenere coloro che la stanno dando per Cristo e la dignità dell’uomo.

Altre volte le conferenze hanno avuto a tema e la Chiesa e le religioni in Cina. Non ce la sentiamo di praticare la politica dello struzzo davanti a tutte le violazioni alla libertà religiosa che avvengono in quel grande Paese, ma le notizia e i rapporti e gli aiuti che inviamo sono soprattutto focalizzati a far crescere le comunità che crescono nonostante le persecuzioni: nuovi battesimi, celebrazioni del Giubileo, impegno caritativo verso migranti e bambini abbandonati…

Alla fine di ogni conferenza ascolto spesso il commento di qualcuno degli intervenuti: “Vorremmo avere la loro fede; vorremmo avere la loro gioia, vorremmo avere il loro coraggio di ricostruire”. Papa Francesco, parlando una volta del martirio e della testimonianza dei cristiani di Mosul li ha definiti “una rugiada” per la nostra fede. In questo modo stiamo scoprendo un altro aspetto della missione di AsiaNews: non solo portare la voce delle Chiese e dei popoli dell’Asia perché il resto del mondo li conosca e fraternizzi, ma anche prenderli a modello per la missione dei cristiani in Occidente, dove la persecuzione è forse più sottile e raffinata, ma ha bisogno dello stesso coraggio.

Questo sottolineare il destino dei cristiani non è per un sostegno confessionale: il punto è che attorno alla libertà religiosa dei cristiani dell’Asia crescono la libertà di espressione, di commercio, di solidarietà, una comunità internazionale che ha a cuore l’individuo e le comunità.

Cari amici, come ad ogni inizio dell’anno, chiediamo il vostro contributo per sostenere il nostro lavoro e quello delle decine di corrispondenti e missionari che ogni giorno vi offrono la vita, il dolore, le speranze dell’Asia. Sostenere AsiaNews è sostenere tutto questo, è partecipare alla missione “con la parola” e “con la vita”. Grazie.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Pasqua: il silenzio degli innocenti e il bavaglio
02/04/2015
Il prezzo del petrolio aumenta perché cresce l'economia asiatica
24/05/2004
La Pasqua delle Chiese dell’Asia, Chiese di minoranza
16/04/2019 09:39
I 12 anni di AsiaNews: la persecuzione e la speranza
02/11/2015
Il Simposio per l'evangelizzazione dell'Asia e i 10 anni di AsiaNews
09/10/2013