26 Marzo 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 19/12/2016, 15.03

    INDIA

    Mons. Rodrigues: Il cristianesimo ha cambiato la cultura morale del popolo indiano

    Nirmala Carvalho

    L’ex rettore della basilica di Santa Maria del Monte di Bandra è un noto educatore. Fin dagli anni Sessanta ha ricoperto numerosi incarichi nelle scuole cattoliche. Il suo determinante contributo anche nel settore dell’assistenza: è tra coloro che hanno puntato sull’ospedale di Bandra, oggi un’eccellenza.

    Mumbai (AsiaNews) – Il cristianesimo “ha cambiato la cultura morale del popolo indiano”. Lo afferma ad AsiaNews mons. Nereus Rodrigues, noto educatore ed ex rettore della basilica di Santa Maria del Monte di Bandra (Mumbai). In occasione dei festeggiamenti per i suoi 67 anni di sacerdozio, egli parla del ruolo dei valori cristiani, “che hanno giocato una parte importante nell’influenzare la cultura e la società attraverso il caritatevole lavoro di educazione e l’apostolato di assistenza medica in tutto il Paese, sia nelle aree urbane che nelle zone rurali più remote. Attraverso numerosi servizi di carità e welfare la presenza cattolica ha svolto un ruolo vitale nel diffondere il sistema dei valori di Gesù e avviare una trasformazione nella vita delle persone e nella società”.

    Secondo mons. Rodrigues, 93 anni, le istituzioni scolastiche cattoliche hanno avuto un impatto determinante per lo sviluppo dell’India. “Attraverso le nostre scuole e università – dichiara – l’educazione cattolica si è resa responsabile di un cambiamento positivo”.

    Egli racconta che a Mumbai “esistevano molti quartieri dove vivevano cattolici in umili condizioni. Noi abbiamo accolto i loro figli, che sono diventati la prima generazione di scolari. A scuola essi erano trattati alla pari degli studenti provenienti da famiglie benestanti. Non c’era distinzione, tutti avevano le stesse opportunità”.

    Col passare del tempo, continua l’educatore, “questi bambini sono sbocciati, sia dal punto di vista intellettuale che nella comprensione della religione. In seguito hanno trovato buoni posti di lavoro e si mantengono da soli”. Per l’ex rettore “è motivo di grande orgoglio il fatto che tra di loro sono fiorite molte vocazioni. Oggi tanti dei nostri sacerdoti e suore servono la Chiesa, sia in India che all’estero. Essi sono missionari del mondo: tutto questo grazie all’educazione cattolica”.

    Mons. Rodrigues è una pietra miliare sia per l’arcidiocesi di Mumbai che per il settore della formazione nel suo Paese. Ordinato nel 1949, dopo aver trascorso un periodo di studi tra Londra e Roma nel 1958 è stato nominato preside del liceo St. Andrew. Alla metà degli anni Sessanta è diventato presidente della All India Association of Catholic Schools (Ainacs) e in seguito – cosa del tutto eccezionale in India – è stato anche il presidente dell’organizzazione laica “Head Master’s Association”. Tra gli anni ’60 e ’70 è stato ispettore delle scuole cattoliche su tutto il territorio.

    Oltre al settore dell’educazione, un altro ambito di lavoro è stato quello dell’assistenza ai malati. Negli anni Settanta egli è intervenuto quando le suore della Missione medica volevano chiudere l’Holy Family Hospital di Bandra e trasferirsi nelle aree rurali per servire i poveri. Mons. Rodrigues si è opposto alla chiusura, sostenendo che fosse “importante avere un ospedale cattolico per provvedere alla comunità cattolica in aumento nei sobborghi della città”. Grazie al suo intervento e all’intercessione del card. Valerian Gracias, allora arcivescovo, nel 1978 le suore Orsoline di Maria Immacolata hanno assunto la gestione della struttura. Oggi l’ospedale è un’eccellenza nel panorama medico indiano, ha 260 posti letto e “continua a servire i più vulnerabili ed emarginati”.

    Alla domanda di fare un bilancio dei suoi numerosi successi, egli risponde con un timido sorriso: “Siamo servi inutili, abbiamo solo fatto il nostro lavoro”. “La mia vita – conclude – è stata spesa al servizio della Chiesa in India e animata solo dal servizio svolto con amore. Un servizio ricco di misericordia e carità”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    01/06/2016 11:41:00 INDIA
    Bandra, mons. Rodrigues: Servite con amore come Maria

    Il rettore della basilica di Santa Maria del Monte lascia il suo incarico dopo 21 anni. Egli ha invitato i fedeli a “testimoniare Gesù con gioia”. La cerimonia di addio si è svolta durante l’ultima recita del Rosario nel mese dedicato alla Madonna.



    02/04/2016 11:27:00 INDIA
    Mons. Nereus Rodrigues: A 93 anni, servo il prossimo con amore e misericordia

    Il rettore della basilica di Santa Maria del Monte festeggerà il compleanno il prossimo 5 aprile. Egli è l’unico parroco della basilica, ed è stato “superiore” del card. Oswald Gracias, quando era solo un sacerdote. Ha ricevuto il titolo di prelato domestico. Serve la Chiesa indiana dagli anni ’50, quando ha incontrato papa Pio XII. Ha studiato a Roma e Londra. Sta lavorando ad una mostra permanente delle scene dei misteri del Rosario.



    08/03/2017 12:24:00 INDIA
    Mumbai: Corinne Rodrigues, la madre vedova che ha ispirato la vocazione dei tre figli

    La donna ha perso il marito nel 1975 e ha cresciuto da sola tre maschi. Oggi tutti e tre sono consacrati; John, il più piccolo, è vescovo e rettore della basilica di Bandra. Corinne è stata una figura cardine dell’arcidiocesi, fondando il movimento per l’aiuto alle vedove e altre opere caritative.



    05/12/2016 11:35:00 INDIA
    Bandra, la parrocchia di sant’Andrea festeggia 400 anni

    Costruita nel 1595, è stata eretta a parrocchia nel 1616 con l’arrivo stabile del clero. Rinnovata diverse volte, è stato mantenuto il progetto iniziale. I festeggiamenti durati un anno intero con programmi sociali, sostegno alle famiglie e ai bisognosi.



    16/01/2017 15:59:00 PAKISTAN
    Vescovo emerito di Multan: La paralisi alle gambe non mi ha bloccato (Video)

    Mons. Andrew Francis ha festeggiato i suoi 45 anni di sacerdozio. Ha elogiato i cristiani che lottano per la propria fede. Nel 1996 è sopravvissuto ad un attentato; nel 2013 un incidente automobilistico lo ha reso disabile. “Ma non c’è alcuna nota negativa nella mia vita”.





    In evidenza

    VATICANO
    Il Papa ai giovani: Memoria del passato, coraggio nel presente, speranza per il futuro



    Diffuso oggi il Messaggio per la 32ma Giornata mondiale della gioventù sul tema “Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente”. Il modello di Maria nel suo incontro con Elisabetta. Rifiutare l’immobilità del “divano” dove starsene comodi e sicuri. Vivere l’esperienza della Chiesa non come una “flashmob” istantanea. Riscoprire il rapporto con gli anziani. Vivere il futuro in modo costruttivo non svalutando “le istituzioni del matrimonio, della vita consacrata, della missione sacerdotale”.


    AFGHANISTAN
    P. Moretti: Le Piccole sorelle di Gesù, per 60 anni “afghane fra gli afghani”



    Hanno vissuto 60 anni al servizio dei bisognosi. Sono rimaste a Kabul sotto l’occupazione sovietica, il controllo dei talebani e i bombardamenti Nato. Rispettate da tutti, anche dai talebani. Questo febbraio è finita la loro esperienza, secondo p. Moretti “una a cui guardare”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®