10/09/2015, 00.00
VATICANO – KUWAIT
Invia ad un amico

Papa: riceve primo ministro Kuwait, rispetto e coesistenza pacifica

Evidenziato il “positivo contributo che la storica minoranza cristiana apporta alla società kuwaitiana” e “l’importanza dell’educazione per promuovere una cultura di rispetto e coesistenza pacifica fra diversi popoli e religioni”. Un Memorandum of Understanding sul rafforzamento delle relazioni bilaterali in favore della collaborazione reciproca, della pace e della stabilità regionale e internazionale.

Città del Vaticano (AsiaNews) – Il “positivo contributo che la storica minoranza cristiana apporta alla società kuwaitiana” e “l’importanza dell’educazione per promuovere una cultura di rispetto e coesistenza pacifica fra diversi popoli e religioni” sono stati al centro del colloquio (nella foto) tra papa Francesco e lo sceicco Jaber Mubarak Al-Hamad Al-Sabah, Primo ministro del Kuwait, ricevuto in Vaticano.

Prima che si chiudessero le porte della biblioteca per il colloquio privato, i giornalisti presenti hanno sentito il Papa scambiare alcune battute sulla necessità  della pace e dell’incontro tra i popoli. Il tema della pace è stato ripreso anche nel momento della presentazione del seguito, una decina di persone, tutti uomini, e dello scambio dei doni. Francesco ha donato un medaglione rappresentante l’albero della pace, oltre a consegnare una copia della sua enciclica "Laudato sì" a tutti i membri del seguito. Il premier kuwaitiano ha ricambiato con modellino, in oro, di una barca.

Un comunicato vaticano informa che la delegazione del Paese del Golfo ha successivamente incontrato il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato, accompagnato da mons. Paul R. Gallagher, segretario per i rapporti con gli Stati.

In seguito, si è proceduto alla firma di un Memorandum of Understanding tra la Segreteria di Stato e il Ministero degli Affari Esteri dello Stato del Kuwait, sottoscritto rispettivamente da mons. Paul R. Gallagher e dallo sceicco Sabah Khalid Al-Hamad Al-Sabah, primo vice-primo ministro e ministro degli Esteri. Con tale strumento le Parti si impegnano a consolidare e rafforzare le relazioni bilaterali in favore della collaborazione reciproca, della pace e della stabilità regionale e internazionale.

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Cristiani indiani, una piccola minoranza, ma con un grande contributo sociale
03/07/2017 11:26
Papa: con l’emiro del Kuwait colloquio su dialogo interreligioso e pace in Medio Oriente
06/05/2010
Mons. Ballin: Natale occasione di unità per i cristiani d’Arabia, diversi per origini, riti e lingue
13/12/2018 12:33
Intellettuali kuwaitiani e sauditi condannano gli attacchi contro i cristiani
11/01/2011
La successione in Kuwait apre speranze di maggiore democrazia
16/01/2006