25/03/2005, 00.00
USA – EUTANASIA
Invia ad un amico

Passione di Terri Schiavo: "Mostra segni di malnutrizione"

Pinellas Park (AsiaNews/ Agenzie) - Terri Schiavo, la donna che da anni vive con un cervello danneggiato, mostra ormai segni di malnutrizione, dopo che è stato rimosso il tubo che l'alimentava. La sua famiglia ha detto che con ogni probabilità la donna morirà entro 8 giorni.

Il caso di Terri Schiavo è al centro di un infuocato dibattito sull'eutanasia. La donna, 41 anni, ha vissuto gli ultimi 15 anni in un persistente stato vegetativo. I suoi genitori, Bob e Mary Schindler, dicono che Terri ha ancora possibilità di recupero se le saranno concesse terapie appropriate.

Ma Michael Schiavo, responsabile legale di Terri, afferma che sua moglie non avrebbe mai voluto vivere in questo stato di profonda disabilità e la scorsa settimana ha staccato il tubo da cui Terri prendeva nutrimento. Il signor Schiavo, che vive da anni con un'altra donna – senza essere divorziato da Terri – ha deciso di far morire la moglie di fame e di sete.

Ieri gli Schindler hanno subito due sconfitte legali: la prima, quando la Corte Suprema degli Stati Uniti ha rifiutato di ascoltare il caso per il reinserimento del tubo di alimentazione per la figlia; la seconda quando un tribunale della Florida ha rifiutato la richiesta delle autorità governative di prendere Terri sotto la tutela statale. Il governatore della Florida Jeb Bush aveva firmato la richiesta di prendere in custodia Terri, ma il giudice George Greer ha negato la richiesta ieri pomeriggio. La Corte Suprema ha anche rifiutato di spiegare la sua decisione: per la quinta volta la corte rifiuta ogni richiesta di essere implicata nel caso.

Gli Schindler hanno detto che non si daranno per vinti e spingono Jeb Bush a usare i suoi poteri costituzionali. I genitori di Terri hanno anche richiesto di bloccare temporaneamente la decisione federale di non nutrire più la malata, in quella che appare come una condanna a morte per fame. Oggi alle 6 del pomeriggio ci dovrebbe essere un'altra audizione.

Randall Terry, portavoce della famiglia Schindler ha dichiarato che la voce di Terri "si riesce a sentire a malapena. Le sue condizioni divengono sempre più deboli. Sua madre si è sentita male e ha dovuto uscire dalla stanza". Intanto, centinaia di persone fuori dell'ospedale in cui Terri è ricoverata, rimangono giorno e notte a vegliare.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Terri Schiavo, la passione di una vita giudicata "inutile" dagli uomini
22/03/2005
Il card. Martino ricorda il no vaticano ad ogni uccisione
17/05/2005
É morta Terri Schiavo: "terrorismo medico"
31/03/2005
Crisi politica: in Parlamento scoppia la rissa tra i deputati
15/11/2018 16:14
Colombo, la Corte suprema annulla lo scioglimento del Parlamento
13/11/2018 15:18