21 Settembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 07/02/2017, 12.04

    INDIA

    Piatti vuoti percossi come tamburi: la protesta delle donne per il lavoro in West Bengal (Foto)

    Nirmala Carvalho

    Le donne provengono da villaggi rurali. Lamentano che le previsioni di bilancio per il prossimo anno fiscale non sostengono l’occupazione nelle loro zone. L’eliminazione delle rupie ha costretto nove milioni di persone ad emigrare. Le dichiarazioni del ministro delle Finanze sono “ingannevoli”.

    Calcutta (AsiaNews) – Centinaia di donne stanno scendendo in strada in West Bengal per protestare contro le previsioni del bilancio dell’Unione per il 2017-2018. Secondo le manifestanti, tutte provenienti da villaggi rurali dello Stato indiano, la manovra di spesa per il prossimo anno fiscale non contiene incentivi al lavoro nelle zone in cui vivono. Per questo il loro sciopero, che durerà fino al 9 febbraio, ha come protagonisti piatti vuoti percossi con mestoli e altri utensili, a simboleggiare la loro condizione di fame. Sujata Chiti, una delle leader che guida la protesta, lancia un invito alle donne: “Lasciate che i nostri piatti vuoti riecheggino nei villaggi e nelle città”.

    La manifestazione è denominata “Thala Bajao Andolan”, cioè “percuotere i piatti vuoti”. Essa è organizzata dal gruppo di auto-aiuto femminile (Shg) dell’Udayani Social Action Forum, il braccio sociale dei gesuiti a Calcutta. P. Irudaya Jothi sj, direttore del centro, riporta ad AsiaNews che “le partecipanti a questo abhiyan (sciopero) stanno sfilando in tre quartieri [di Calcutta] e in molti villaggi”.

    L’attivista cattolico spiega che esse “chiedono un lavoro subito, in base al Mahatma Gandhi National Rural Employment Guarantee Act [Mgrega, legge sul lavoro approvata nel 2005 – ndr], conosciuto al grande pubblico come lo ‘schema di lavoro dei 100 giorni’ [per via dei 100 giorni di lavoro minimo garantito a tutte le famiglie residenti nelle zone rurali, i cui componenti si offrono come volontari per impieghi non specializzati – ndr]”.

    P. Jothi sj riferisce che “le persone sono affamate perché non hanno lavoro nei villaggi delle aree remote del West Bengal e molto dipende dai programmi governativi che non vengono applicati nella maniera adeguata”. Per esempio, “coloro che hanno lavorato due mesi fa, ancora non hanno ricevuto il salario”.

    Nei mesi scorsi gli effetti negativi della demonetization [eliminazione delle banconote da 500 e 1000 rupie, ndr] hanno “aggravato ancora di più la situazione di angoscia e disoccupazione”. Le donne lamentano in particolare che i grandi proclami fatti da Arun Jaitley, ministro delle Finanze, che ha parlato di sostegno alle zone rurali, sarebbero “ingannevoli. Il bilancio di quest’anno è stato presentato come il più alto stanziamento mai accordato alle aree rurali, ma così non è”.

    In termini di numeri, per il 2016-2017 sono stati previsti in totale oltre 500 miliardi di rupie (6,9 miliardi di euro), ma ne sono stati già spesi più di 466 miliardi di rupie (6,4 miliardi di euro). Perciò ciò che resta è esiguo, aggiunge, e “se si considera che più di nove milioni di persone sono state costrette a migrare in cerca di lavoro e almeno il 25% di esse non verrà reimpiegato nel breve futuro, si capisce l’estremo bisogno di sostenere il Mgrega”.

    Le donne manifestano inoltre per la sicurezza alimentare, dice in conclusione, “che il bilancio non garantirà a decine di migliaia di poveri migranti costretti ad abbandonare le terre a causa del bando delle rupie”.

    Donne in West Bengal protestano con piatti vuoti-1
    Donne in West Bengal protestano con piatti vuoti-1


    Donne in West Bengal protestano con piatti vuoti-2
    Donne in West Bengal protestano con piatti vuoti-2


    Donne in West Bengal protestano con piatti vuoti-3
    Donne in West Bengal protestano con piatti vuoti-3


    Donne in West Bengal protestano con piatti vuoti-4
    Donne in West Bengal protestano con piatti vuoti-4


    Donne in West Bengal protestano con piatti vuoti-5
    Donne in West Bengal protestano con piatti vuoti-5


    Donne in West Bengal protestano con piatti vuoti-6
    Donne in West Bengal protestano con piatti vuoti-6


    Donne in West Bengal protestano con piatti vuoti-7
    Donne in West Bengal protestano con piatti vuoti-7


    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    03/02/2017 13:14:00 INDIA
    Bilancio dell’Unione per il 2017-2018: si punta sulle aree rurali, devastate dal bando delle rupie

    Un sondaggio sulle previsioni di crescita prevede una riduzione dal 7,5% al 7,1%. L’eliminazione delle banconote ha provocato una contrazione della domanda e un aumento dell’incertezza. Tagli alle spese militari nonostante la tensione con il Pakistan e la corsa alla supremazia con la Cina; incremento degli investimenti per donne, poveri, sanità e infrastrutture.



    12/09/2017 12:58:00 INDIA
    New Delhi: centinaia di attivisti e agricoltori poveri per il sostegno all’impiego

    La manifestazione è in corso presso il monumento Jantar Mantar. I partecipanti sono guidati da Udayani, il forum sociale dei gesuiti di Calcutta. Al centro della disputa, l’applicazione della legge che tutela i lavoratori delle aree rurali. Tra le richieste, l’aumento dei giorni di lavoro garantiti da 100 a 240.



    11/09/2017 16:24:00 INDIA
    New Delhi, il bando delle rupie ‘un atto di suicidio’

    La politica monetaria del premier Narendra Modi è stata presentata come lotta alla contraffazione di moneta. In realtà la “demonetizzazione ha aiutato il governo a vincere le elezioni in Uttar Pradesh”. Diminuzione del potere d’acquisto dei consumatori e degli investimenti degli imprenditori; aumento del debito pubblico e della spesa per stampare moneta.



    13/12/2016 12:00:00 INDIA
    Attivista indiano: Il bando delle rupie è un attacco al popolo

    Il governo di Narendra Modi voleva mettere un freno alla corruzione. Ma l’iniziativa di eliminare banconote soggette alla falsificazione appare sempre più come un tentativo di avvantaggiare il grande business. Chiunque critichi la situazione viene bollato come “anti nazionalista”. Intanto la popolazione media soffre. L’opinione di Ram Puniyani, presidente del Center for Study of Society and Secularism di Mumbai.



    11/03/2017 10:41:00 INDIA
    Modi verso la vittoria in Uttar Pradesh

    Lo spoglio dei voti è iniziato questa mattina. Gli ultimi aggiornamenti riportano la vittoria di 305 seggi su 403. La tornata elettorale rappresenta un referendum sulle politiche del premier, dopo il bando delle rupie. Leader cristiano esprime preoccupazione per le politiche aggressive dei nazionalisti indù.





    In evidenza

    GIAPPONE-VATICANO
    Mons. Kikuchi: In sintonia col papa e il card. Filoni per la missione in Giappone

    Tarcisio Isao Kikuchi

    Il vescovo di Niigata e presidente di Caritas Japan commenta a caldo il messaggio papale inviato ieri ai vescovi del Giappone. Le tappe del viaggio del card. Filoni, che toccherà anche Fukushima. Rimane ancora “irrisolta” la questione del rapporto con il Cammino neocatecumenale.


    VATICANO-GIAPPONE
    Papa ai vescovi giapponesi: Siate sale e luce della società, anche andando contro-corrente



    In occasione della visita pastorale del card. Fernando Filoni, Prefetto di Propaganda Fide, nel Paese del Sol levante, papa Francesco spinge i vescovi e la Chiesa giapponese a rinnovare il loro impegno missionario nella società, segnata da suicidi, divorzi, formalismo religioso, povertà materiale e spirituale. La richiesta di collaborare coi movimenti ecclesiali, forse in memoria delle polemiche passate con il Cammino neocatecumenale.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®