28 Luglio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 23/11/2010, 00.00

    COREA

    Pyongyang bombarda un’isola sudcoreana: case distrutte, un morto



    Scintille di conflitto al confine fra le due Coree. Seul risponde al fuoco, e invia una squadriglia di aerei da caccia. Il presidente Lee Myung-bak dice che vuole evitare un’escalation, ma che se le provocazioni continueranno la risposta sarà “più forte”. La Cina esprime preoccupazione.

     Seul (AsiaNews/Agenzie) – L’esercito della Corea del nord ha aperto il fuoco questa mattina con l’artiglieria su un’isola situata al confine occidentale con la Corea del sud. Alcuni testimoni, citati dalla rete televisiva YTN parlano di decine di case in fiamme sull'isola sudcoreana di Yeonpyeong. Un militare sudcoreano è morto, e altri 13 sono rimasti feriti; quattro di loro in maniera grave.

    Gli abitanti dell’isola sono stati immediatamente evacuati, utilizzando anche le imbarcazioni da pesca. I colpi sparati sono stati almeno 200. L’esercito della Sud Corea ha risposto immediatamente al fuoco, e il duello di artiglieria si è protratto con intermittenza per alcune ore. Seul ha inviato nella zona una squadriglia di aerei da caccia, per tenere sotto controllo la situazione.
     
    Il presidente sudcoreano Lee Myung-bak ha convocato una riunione d’urgenza del governo, nelle prime ore della mattina. Al termine ha detto oggi che sta cercando di impedire che lo scambio di colpi di artiglieria con il Nord segni l’inizio di un’escalation in un conflitto più ampio, ma che se le "provocazioni continueranno" la risposta di Seul sarà "più forte".
     
    La Cina ha espresso preoccupazione per lo scambio di colpi d'artiglieria tra le due Coree e ha invitato le parti a lavorare per la pace e la stabilità nella penisola. La Cina ritiene ''imperativo'' rilanciare i colloqui di pace con la Corea del Nord dopo lo scambio di colpi di artiglieria di oggi tra le due Coree. "Abbiamo preso noto ed esprimiamo preoccupazione per la situazione", ha detto il portavoce del ministero degli Esteri, Hong Lei. "Ci auguriamo che le due parti facciano di più per contribuire alla pace e alla stabilità nella penisola coreana".
     
    La Russia ha messo in guardia contro una escalation militare nella Penisola coreana dopo che la Corea del Nord ha bombardato con colpi di artiglieria una isola sudcoreana. Lo ha affermato il ministero degli Esteri russo in dichiarazioni citate dall'agenzia Interfax.  
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    09/02/2011 COREA
    Nord e Sud Corea si accordano per i negoziati sulla riunione delle famiglie
    Almeno 80 mila persone – divise fra Nord e Sud - non hanno rapporti o notizie gli uni degli altri. L’ultimo incontro fra famiglie è avvenuto nel 2009. I dialoghi militari continuano anche oggi. La Croce rossa curerà anche la ripresa di progetti turistici e industriali.

    25/11/2010 COREA
    Corea con il fiato sospeso, Seoul richiama i marines
    La “Casa Blu” cambia le regole di ingaggio e fortifica il confine e l’isola di Yeonpyeong, attaccata due giorni fa dal Nord. Un dissidente del Nord ad AsiaNews: “Dietro tutto questo c’è Kim Jong-un, che conferma la sua ferocia ordinando l’attacco a civili inermi per mantenere il potere”.

    26/05/2010 COREA
    La crisi in Corea “preparata da tempo dal regime”
    Fonti di AsiaNews in Corea denunciano: “Il governo di Kim Jong-il è sull’orlo del collasso per i propri errori economici. Hanno provocato la crisi per cercare di ricompattare la popolazione”. La Clinton a Seoul: “Basta provocazioni”.

    10/02/2011 COREA
    La Corea del Nord abbandona il tavolo dei colloqui
    Seoul ha chiesto che il Nord riconosca la sua responsabilità nell’affondamento di una nave sudcoreana e nel bombardamento di novembre 2010 dell’isola di Yeongpyeong. Pyongyang accusa il Sud di avanzare “richieste irragionevoli”. Disaccordo anche sul livello dei partecipanti al dialogo. Nessuna data fissata per il prossimo incontro.

    26/07/2010 COREA – USA
    Corea, continuano le minacce nucleari di Pyongyang
    Mentre proseguono le esercitazioni militari congiunte fra Seoul e Washington, la stampa ufficiale del regime nordcoreano avverte: “Pronti a usare il nostro deterrente più forte per fermare le provocazioni”. Esperti avvertono: Pyongyang potrebbe davvero fare qualcosa.



    In evidenza

    POLONIA – CINA – GMG
    I trucchi e le violenze di Pechino per fermare i giovani cinesi alla Gmg

    Vincenzo Faccioli Pintozzi

    Il governo ha bloccato ieri un gruppo di 50 giovani pellegrini, già imbarcati su un aereo diretto a Cracovia. Interrogati per ore all’immigrazione, sono stati “ammoniti” e rimandati a casa con l’ordine di non contattare nessuno all’estero. Nel frattempo, per i luoghi centrali della Giornata mondiale della Gioventù si aggirano “giovani cattolici cinesi”, in gruppi di cinque o sei persone, che hanno il compito di spiare i compatrioti. Lavorano per Istituti culturali o aziende cinesi in Polonia.


    ISLAM-EUROPA
    P. Samir: Terrore islamico in Francia e Germania: crisi dell’integrazione, ma soprattutto crisi della politica

    Samir Khalil Samir

    Il sequestro e l’uccisione di un sacerdote vicino a Rouen (Francia) e i vari attacchi a Würzburg, Monaco, Ansbach (Germania) sono stati compiuti da gente molto giovane e indottrinata con facilità. La Germania era un modello per l’integrazione dei rifugiati. Ma l’islamismo radicale non si lascia assimilare. Esso è sostenuto da Arabia saudita e Qatar. Non c’è altra strada all’integrazione. Ma occorre dire la verità: nel Corano ci sono elementi di guerra e violenza. Ignoranza e perdita di senso morale dei politici occidentali.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®