18 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  •    - Brunei
  •    - Cambogia
  •    - Filippine
  •    - Indonesia
  •    - Laos
  •    - Malaysia
  •    - Myanmar
  •    - Singapore
  •    - Tailandia
  •    - Timor Est
  •    - Vietnam
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 16/09/2009, 00.00

    FILIPPINE

    Ramadan occasione di amicizia tra cristiani e musulmani

    Santosh Digal

    Giornalista islamica di Mindanao racconta la sua esperienza di amicizia quotidiana con i cristiani e giudica conoscenza e rispetto reciproco una possibile via per l’armonia tra le due fedi.

    Manila (AsiaNews) – “Il digiuno del Ramadan è  per me un’occasione per rafforzare il rapporto con i miei amici cristiani”. È quanto afferma Samira Gutoc, giornalista islamica filippina originaria di Mindanao e membro del Young Moro Professional Network (Ympn), ong attiva nel dialogo di pace tra cristiani e musulmani. Per lei “l’essenza del digiuno del Ramadan diviene reale nel quotidiano reciproco sorriso tra cristiani e musulmani”.

    Il suo contatto con i cristiani risale al periodo dei suoi studi all’University of Philippines di Manila. In questi anni grazie al Ramadan stringe con loro una forte amicizia. Lei racconta che “al  primo anno di università le mie compagne di stanza cattoliche mi aiutavano ad alzarmi alle tre del mattino per poter fare la colazione che precede il digiuno. Ero sul serio colpita da questo rispetto”. Il rapporto è proseguito negli anni e continua oggi con amici e i colleghi di lavoro. Per aiutarla, essi non mangiano di fronte a lei e in molti casi digiunano anche loro per molte ore manifestando amicizia e partecipazione. Ciò è per Samira un esempio di possibile armonia tra le due fedi.         

    Il lavoro quotidiano con i cristiani e le continue domande sulle usanze della sua religione stanno inoltre aiutando Samira “ad essere una musulmana migliore” e “ad individuare gli aspetti comuni tra le due fedi”. La giornalista  afferma che “anche Gesù e gli altri profeti digiunavano. Per i musulmani le 12 ore del Ramadan sono un aiuto a non compiere il male, a fare buone azioni e un momento per aiutare i poveri”.

    Mindanao, regione a maggioranza musulmana da cui proviene Samira, è da 40anni  teatro di una guerriglia tra esercito e separatisti islamici del Moro Islamic Liberation Front (Milf). Gli scontri hanno colpito milioni di persone senza distinzione di fede causando tra il 2008 e il 2009 oltre 750mila profughi. Chiesa cattolica e organizzazioni islamiche, quali il Forum dei vescovi e degli ulema ( Bishop Ulama Forum) o il Ympn, continuano a proporre una via per il dialogo. Negli ultimi sei mesi nelle varie città della regione sono avvenuti 290 incontri tra esponenti delle due fedi, per giungere a una soluzione definitiva del conflitto.   

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    26/03/2015 FILIPPINE
    Leader islamo-cristiani: oltre i pregiudizi, la pace a Mindanao è “ancora possibile”
    I vertici del Consiglio interreligioso del Silsilah esortano a rilanciare l’impegno per la pace e l’unità fra cristiani e musulmani nel sud delle Filippine. Servono “umiltà e saggezza”, per favorire la “collaborazione reciproca” e superare le differenze. L’obiettivo di una società “pluralista” nella regione.

    13/02/2006 Filippine
    Filippine: "Solidali con i nostri fratelli musulmani, ma fermate le violenze"

    In un documento reso pubblico oggi, il Movimento per il dialogo interreligioso Silsilah "deplora eventi come la pubblicazione delle vignette che dissacrano Maometto, la continua violenza in Iraq e le uccisioni di Jolo" che "minano la ricerca della pace e del dialogo".



    26/09/2006 FILIPPINE
    Ramadan a Mindanao: preghiera per il dialogo con l'Islam, in sintonia col papa

    Il Movimento per il dialogo islamo-cristiano Silsilah, guidato da un missionario del Pime, ha preparato una preghiera interreligiosa che invita alla pace ed al dialogo, gli stessi temi esposti dal Papa a Regensburg.



    03/12/2008 FILIPPINE
    Avvento per la pace e il dialogo fra cristiani e musulmani a Mindanao
    Il movimento Silsilah, impegnato da oltre 20 anni a promuovere il dialogo islamo-cristiano, invita i musulmani a partecipare alle celebrazioni in preparazione al Natale. Condividere le esperienze religiose è la base per una riconciliazione fra le comunità, in un’ottica di “rispetto e amicizia”.

    05/10/2011 FILIPPINE
    P. D’Ambra: l’educazione dei giovani strada per il dialogo islamo-cristiano
    Il missionario è fondatore di Silsilah, movimento per il dialogo interreligioso di Zamboanga. La formazione di giovani cristiani e musulmani apre il cuore anche i musulmani più tradizionalisti. In 25 anni oltre 2mila i giovani diventati leader attivi nelle proprie comunità.



    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®