20 Novembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  •    - Brunei
  •    - Cambogia
  •    - Filippine
  •    - Indonesia
  •    - Laos
  •    - Malaysia
  •    - Myanmar
  •    - Singapore
  •    - Tailandia
  •    - Timor Est
  •    - Vietnam
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 05/08/2013, 00.00

    MYANMAR

    Shan, attivisti cattolici e missionari lanciano un programma per la sicurezza alimentare

    Francis Khoo Thwe

    I volontari di New Humanity e i Padri Scalabriniani Canadesi promuovono un progetto in cinque punti. L’obiettivo è migliorare scuole e servizi agricoli, formazione su allevamento e irrigazione, per garantire maggiore autonomia e competenze ai contadini. Lo sviluppo delle aree rurali, essenziale per la crescita del Myanmar.

    Yangon (AsiaNews) - Un programma specifico per rafforzare "la sicurezza alimentare" nello Stato Shan, in Myanmar, che concentra l'attenzione su cinque attività: scuole agricole, servizi rurali, formazione su allevamento di suini, progetti di irrigazione e approvvigionamento di acqua potabile. È la nuova iniziativa promossa da esperti e volontari di New Humanity, con la collaborazione e il sostegno attivo dei Missionari Scalabriniani Canadesi. L'area interessata dal progetto comprende la città di Taunggyi, nella zona a sud dello Stato, e intende "migliorare la vita quotidiana" della popolazione e favorire "lo sviluppo delle comunità rurali".

    In primo luogo, sono state avviate tre scuole agricole nei villaggi del Kon Lon, area rurale composta da 17 diversi agglomerati nei pressi di Taunggyi. A beneficiare del progetto, spiegano i volontari cattolici, saranno "venti contadini di ciascuna scuola". New Humanity garantirà sostegno formativo su "competenze agricole e gestionali".

    Fra le tematiche affrontate durante i corsi di formazione la scelta del terreno da coltivare e le sementi, il corretto uso dei fertilizzanti, il riconoscimento e la gestione di piante nocive e il controllo del terreno nel periodo di raccolta. Obiettivo e base fondante del progetto, "l'approccio partecipativo" e la creazione di "un gruppo di agricoltori esperti" che potranno in futuro "portare avanti lo sviluppo in modo autonomo". Tra maggio e luglio si sono tenuti tre corsi di formazione, secondo il motto "imparare facendo". I contadini hanno potuto approfondire le conoscenze, operando in prima persona sulle messi e i raccolti. Per ovviare alla cronica mancanza di fertilizzanti, i cui costi di trasporto fanno lievitare in modo esponenziale i prezzi, i membri di New Humanity hanno istituito pure un terzo Centro per i servizi agricoli, inaugurato il 16 luglio scorso nel villaggio di Nahit. La comunità avrà così a disposizione i concimi a un valore di mercato, usufruendo inoltre del noleggio di macchinari agricoli fra cui trebbiatrici e aratri.

    In Myanmar l'agricoltura occupa oltre il 60% della popolazione attiva, occupa il 17% circa del totale del territorio e costituisce ancora oggi la metà del Prodotto interno lordo. Il riso è l'alimento più coltivato e l'ex Birmania è fra i principali produttori al mondo con oltre 22 milioni di tonnellate (dati del 2005). Vi sono poi coltivazioni di cereali, patata, legumi e canna da zucchero.

    New Humanity è un'organizzazione di volontariato - apolitica e senza scopo di lucro, fondata nel 1992 - che opera in Cambogia e Myanmar, per promuovere l'accesso all'educazione, inclusione dei diversamente abili e lo sviluppo agricolo. L'attività in Cambogia è iniziata il 23 ottobre 1992, con la firma di un Protocollo di accordo col ministero dell'Educazione per lo sviluppo di aree rurali. Dal 2002 i volontari sono presenti anche in Myanmar, dove ha sottoscritto un Memorandum di Intesa col ministero dell'Agricoltura per lo sviluppo di un progetto integrato che tocca i settori agricolo, sanitario e sociale. A oggi è presente nel Paese con un ufficio centrale a Yangon e due nello Stato Shan, a est del Myanmar e confinante con la Thailandia. 

     

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    09/07/2013 MYANMAR
    Yangon, un centro assistenza restituisce vita e sorriso ai bambini disabili
    Fondato nel 2006 dai volontari cattolici di New Humanity, in collaborazione col Dipartimento birmano degli affari sociali, accoglie oggi 63 persone. Offre assistenza sanitaria, attività educative e qualificazione pre-professionale. La storia del piccolo Minn Aung, 10 anni, che inizia a camminare e parlare.

    06/09/2016 10:31:00 MYANMAR
    Taunggyi, cattolici in festa per il nuovo arcivescovo

    Mons. Basilio Atahai, “uomo semplice ma arguto”, è stato accolto dai fedeli e dai membri della Conferenza episcopale. Il nuovo vescovo ha ringraziato i rappresentanti del Pime, istituto presente a Taunggyi dal 1968.

     



    27/06/2009 INDIA – CINA – MYANMAR
    Cina e India: accordi nel settore agricolo, sfida aperta sul Myanmar
    I due Paesi hanno avviato un progetto di cooperazione nella regione cinese di Ningxia a maggioranza musulmana. È il primo esempio di collaborazione mirato a sradicare la povertà. Competizione fra Pechino e Delhi per stringere accordi con la giunta militare birmana.

    04/07/2013 FILIPPINE
    Manila cresce più di Pechino. Missionario Pime: "Fiducia nel futuro"
    Un volume di affari da 250 miliardi di dollari, con un aumento del 7,8% nel primo trimestre 2013. Un dato migliore di quello cinese. Continuano gli investimenti di aziende straniere e multinazionali. P. Giulio Mariani: "Aquino ha raccolto la fiducia all’estero, grazie anche alla lotta alla corruzione. Ma servono più infrastrutture e lotta alla disoccupazione".

    14/10/2013 MYANMAR – HONG KONG
    È morto Patrick Sin Wa Naw Tsumhpawng, leader Kachin e padre di un missionario Pime
    Il decesso per trauma cranico in seguito a un incidente stradale. Attivo nei colloqui di pace fra governo birmano e ribelli Kachin, era noto per le posizioni moderate. Di recente operava come volontario presso la chiesa di San Colombano, a Myitkyina. Il figlio è missionario Pime a Hong Kong; il cordoglio dei confratelli.



    In evidenza

    HONG KONG - CINA - VATICANO
    Messa per un sacerdote sotterraneo defunto. Il card. Zen chiede a Dio la grazia di salvare la Chiesa in Cina e la Santa Sede ‘dal precipizio’

    Li Yuan

    P. Wei Heping, 41 anni, è morto in circostanze misteriose, buttato in un fiume a Taiyuan (Shanxi). Per la polizia egli si è suicidato. Ai familiari non è stato permesso nemmeno di vedere il rapporto dell’autopsia. Per il card. Zen la Santa Sede (che “non è necessariamente il papa”) cerca un compromesso a tutti i costi col governo cinese, rischiando di “svendere la Chiesa fedele”. Giustizia e pace pubblica un libretto su p. Wei, per non dimenticare.


    VATICANO - ITALIA - USA
    Papa: non più la guerra, che ha per frutto la morte, 'la distruzione di noi stessi'



    Francesco nel giorno della Commemorazione dei defunti ha celebrato messa al Cimitero americano di Nettuno. “Quando tante volte nella storia gli uomini pensano di fare una guerra, sono convinti di portare un mondo nuovo, sono convinti di fare una ‘primavera’. E finisce in un inverno, brutto, crudele, con il regno del terrore e la morte”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®