05/03/2018, 10.45
INDONESIA
Invia ad un amico

Singkawang, la comunità cinese in festa per il Cap Go Meh (Foto)

di Mathias Hariyadi

Ogni anno, in occasione del festival, la città ospita vivaci e colorate parate, famose in tutto il Paese. La notte della vigilia si svolge una sontuosa parata di lanterne rosse. L’indomani sfilano i Tatung, persone possedute da dèi o spiriti soprannaturali chiamati Lauya.

Singkawang (AsiaNews) – Lo scorso 2 marzo, la comunità cinese di Singkawang, nella provincia di West Kalimantan (il Borneo indonesiano), ha celebrato il Cap Go Meh, “la quindicesima notte”, festa che segna l'ultimo giorno del Capodanno cinese, Imlek in indonesiano. Singkawang e Pontianak, capoluogo della provincia, sono conosciute come “le China town” della nazione, in quanto la maggioranza della loro popolazione è costituita da discendenti di etnia cinese, seguiti da Dayak, malesi e molti altri gruppi di migranti originari di Java, Madura e Sumatera.

Ogni anno, in occasione del Cap Go Meh, Singkawang ospita vivaci e colorate parate, famose in tutto il Paese. Sin dalle settimane precedenti l’Imlek le strade e gli edifici del centro città vengono decorati con numerose lanterne rosse. La notte prima del Cap Go Meh esse sono le protagoniste di una sontuosa parata che richiama migliaia di partecipanti ed artisti. Culmine della festa, il giorno seguente, è l’antica sfilata dei Tatung, termine che in lingua Hakka indica una persona che si ritiene posseduta da dèi o spiriti soprannaturali chiamati Lauya.

Vestiti di colorati abiti tradizionali, i Tatung – uomini, donne e persino bambini di etnia cinese e Dayak – fanno sfoggio delle proprie abilità soprannaturali, sfidando il dolore e trafiggendosi il corpo con oggetti affilati. La tradizione stabilisce che nessuno di loro può farsi del male, se segue le regole. Circa 1.038 Tatung dai villaggi intorno Singkawang hanno preso parte al Cap Go Meh di quest’anno. Ad essi si sono uniti anche alcuni stranieri provenienti da Sabah (territorio del Borneo malaysiano) e dalla Thailandia. Migliaia di persone sono accorse in ogni strada della città per assistere anche alla Barongsai (danza del drago).

Diverse cariche dello Stato hanno presieduto i festeggiamenti, compresi due ministri di Jakarta: il ministro della Gioventù e dello Sport, Imam Nahrawi, e Lukman Hakim Saifuddin, ministro degli Affari religiosi. Insieme a loro erano presenti anche il governatore uscente del West Kalimantan, Cornelis, il capo della reggenza di Landak, Karolin Margret Natasa, ed il primo sindaco donna di Singkawang, Tjhai Chui Mie.

(Ha collaborato suor Maria Seba sfic)

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Sanggau, 15mila fedeli per l’inaugurazione della nuova cattedrale (Foto)
13/09/2018 10:46
Kalimantan, la pastorale di un sacerdote Dayak tra i giovani tribali
07/11/2017 13:01
West Kalimantan, la Chiesa festeggia l’ordinazione di due tribali Dayak
07/07/2017 14:56
Mons. Samuel Oton Sidin è il nuovo vescovo di Sintang, West Kalimantan (Foto)
23/03/2017 12:04
Sumatera e Kalimantan, ordinati 13 sacerdoti e 3 diaconi (Foto)
16/02/2018 08:04