23/01/2006, 00.00
SRI LANKA
Invia ad un amico

Sri Lanka, 3 uccisi in attentato mentre arriva l'inviato di pace

L'esplosione di una mina forse opera dei ribelli delle Tigri. A Colombo arriva il mediatore di pace norvegese.

Colombo (AsiaNews/Agenzie) – Tre soldati sono morti oggi in Sri Lanka per l'esplosione di una mina nel distretto orientale di Batticaloa. Le truppe erano impegnate nel setacciare e eliminare mine lungo la strada principale.

L'incidente, la cui responsabilità  è stata attribuita ai ribelli delle Tigri Tamil, coincide con l'arrivo a Colombo del mediatore di pace norvegese, Erik Solheim. Il suo viaggio ha lo scopo di rianimare il cessate-il-fuoco del 2002, minacciato dalla recente escalation di violenze: da dicembre sono morte 149 persone.

La ripresa dei colloqui tra il governo e le Tigri è legata al disaccordo delle due parti sulla sede dell'incontro. I ribelli chiedono che i negoziati avvengano nella capitale norvegese, Oslo, mentre Colombo vuole una capitale asiatica.

Le Tigri Tamil si battono per l'indipendenza del nord-est del paese. In 20 anni di conflitto con le forze governative sono state uccise 60 mila persone.

Il portavoce del governo, Nimal Siripala de Silva, ha espresso la speranza che Solheim, in Sri Lanka fino a giovedì prossimo,  riesca a portare le due parti al tavolo delle trattative.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Sri Lanka: giustiziati 15 operatori umanitari tamil
07/08/2006
Tigri tamil: "nullo" il cessate-il-fuoco, è guerra in Sri Lanka
31/07/2006
Si dimette il consigliere presidenziale per il processo di pace
07/01/2008
Sri Lanka: migliaia in fuga dagli scontri nell'est
04/08/2006
Ong: aprite corridori umanitari nel nord-est dello Sri Lanka
11/08/2006