27/07/2018, 11.56
TAIWAN – CINA
Invia ad un amico

Taipei attacca Pechino: ‘Vuole cancellarci dalla mappa’

Il governo della Cina continentale ha “convinto” decine di linee aeree a cancellare la destinazione “Taiwan”. E saltano i Giochi olimpici giovanili, previsti per il 2019 nella città taiwanese di Taichung. Portavoce del ministero degli Esteri: “La popolazione non rimarrà a guardare”.

Taipei (AsiaNews/Agenzie) – Il governo cinese sta spingendo “sempre di più” per isolare Taiwan dalla scena internazionale, ma la popolazione dell’isola “respingerà ogni attacco mirato a cancellarci”. Lo ha detto il portavoce del ministero taiwanese degli Esteri, Andrew Lee, denunciando gli ultimi tentativi della Cina continentale di annullare l’indipendenza dell’isola.

Taiwan è indipendente de facto dal 1945, anno in cui il governo nazionalista guidato da Chiang Kai-shek venne sconfitto dall’Armata di liberazione del popolo guidata da Mao Zedong. Subito dopo la debacle militare, il “Generalissimo” fuggì con il suo esecutivo e parte del proprio esercito sull’isola. Da allora Pechino considera Taiwan “una provincia ribelle”, mentre per decenni Taipei si è dichiarata “capitale reale” della “vera Cina”.

La comunità internazionale ha riconosciuto Taiwan come legittimo governo di tutta la Cina fino al 1971, anno della distensione fra Pechino e Stati Uniti che ha portato il governo comunista a sedere all’Onu come rappresentante cinese. Da allora, in modo graduale, Taipei ha iniziato a perdere il riconoscimento diplomatico da parte di sempre più Stati indipendenti. Ad oggi, soltanto 19 nazioni la riconoscono in maniera formale.

Nelle ultime settimane, le pressioni cinesi hanno portato decine di linee aeree internazionali a cancellare la destinazione “Taiwan” dalle proprie rotte. Inoltre, Pechino è riuscita a far cancellare un evento sportivo giovanile – previsto nell’ambito dei Giochi asiatici – nella città di Taichung.

Questi, ha dichiarato Lee, “sono tentativi di distruggere la sovranità taiwanese e cancellarci dalla mappa. Non credo che esista un solo taiwanese disposto ad accettare una cosa del genere”. Da parte sua, il governo cinese ha reagito accusando Taiwan per l’annullamento dei previsti Giochi olimpici giovanili d’Asia: “Sono le azioni indipendentiste dell’isola che hanno prodotto questi frutti”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Taipei, morto Lee Teng-hui, padre della democrazia taiwanese
31/07/2020 09:01
Sparisce il nome “Cina” dai francobolli di Taiwan
01/03/2007
L’etnia Morgan sta perdendo a poco a poco la propria identità
10/10/2016 14:33
Legge antisecessione di Pechino; legge anti-annessione di Taiwan
24/02/2005
Nepal, il re annuncia libere lezioni per il 2007
12/10/2005