03/02/2014, 00.00
IRAN

Teheran: Mehdi Karroubi ancora ai domiciliari, ma a casa sua

Le autorità hanno alleggerito la detenzione del leader dell'Onda verde, che ora potrà vivere all'interno della sua abitazione nel quartiere di Jamaran. Amici esprimono "cauto ottimismo" per il suo futuro e per quello di Mousavi.

Teheran (AsiaNews/Agenzie) - Le autorità iraniane hanno alleggerito i termini della detenzione di Mehdi Karroubi, uno dei due leader del movimento "Onda verde" che nel 2009 cercò di contrastare la rielezione di Mahmoud Ahmadinejad. Secondo il figlio Hussein, l'ex presidente del Parlamento iraniano è stato trasferito all'interno della propria casa dopo anni di prigionia in una abitazione privata controllata dai servizi segreti nazionali. "Finalmente - ha scritto su Facebook - mio padre è nella sua casa di Jamaran". Il politico rimane comunque agli arresti domiciliari.

Karroubi, religioso e figura di spicco della politica nazionale, ha guidato nel 2009 insieme a Mir Hossein Mousavi un movimento di protesta - noto come "Onda verde" - che nel 2009 ha paralizzato per alcuni mesi l'Iran. Convocate per contestare i dati delle elezioni presidenziali, che avevano assegnato un secondo mandato ad Ahmadinejad, le manifestazioni dell'Onda sono state le più imponenti dimostrazioni di piazza dai tempi della Rivoluzione islamica del 1979. Durante il braccio di ferro fra governo e opposizione sono morte 20 persone, e centinaia sono state arrestate.

Sia Karroubi che Mousavi sono finiti agli arresti domiciliari nel 2011, anche se le autorità non hanno mai avanzato alcuna accusa formale contro nessuno dei due. Anche se non ci sono segnali di una possibile scarcerazione, un amico dei due dissidenti - Ali Shakurirad, radiologo - esprime "cauto ottimismo: spostare Karroubi a casa sua rappresenta un buon segno, preannuncia forse giorni migliori".

La decisione delle autorità rientra in un piano più ampio di aperture nei confronti dell'Occidente portato avanti dal nuovo presidente iraniano, il moderato Hassan Rouhani. Dalla sua elezione a oggi, il leader di Teheran ha cercato un tavolo di dialogo persino con il "Grande Satana" americano, garantendo la possibilità di investire nel Paese in cambio di un alleggerimento delle sanzioni internazionali contro l'Iran.

 

Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Peggiorano le condizioni di salute di Mehdi Kharroubi e Hossein Mousavi
28/07/2017 11:32
Kharroubi ricoverato: in sciopero della fame per chiedere un processo pubblico
17/08/2017 09:49
La rivolta di Teheran nel giorno dell’Ashura: almeno 15 uccisi
28/12/2009
Polizia schierata per frenare la festa iraniana del fuoco
17/03/2010
Dopo quattro anni, tolti a Mousavi gli arresti domiciliari
30/01/2018 11:04