17/01/2008, 00.00
IRAQ
Invia ad un amico

Un altro attentato contro una chiesa a Mosul

L’autobomba ha colpito la chiesa caldea della Vergine Immacolata, nella parte vecchia della città. Due i feriti. È il quinto attentato a Mosul contro obiettivi cristiani in soli 11 giorni. Colpita anche la comunità sciita: kamikaze contro fedeli in processione per l’Ashura fa 10 morti.

Mosul (AsiaNews) – Un’altra autobomba contro una chiesa a Mosul. Questa volta l’obiettivo dell’attentato è la chiesa caldea della Vergine Immacolata, nella parte vecchia della città. A darne notizia il sito internet in arabo, Ankawa.com. L’esplosione è avvenuta intorno alle 18.30 (ore locali) e ha causato due feriti: una donna e un poliziotto.

Al momento non si conoscono i danni esatti riportati dall’edificio, che sorge sulle fondamenta di quella che era la più antica chiesa della cristianità a Mosul. Poco distante dalla chiesa si trova il vecchio episcopio caldeo, attaccato nel 2004. Solo 11 giorni fa, la città, capitale della provincia di Niniveh - insieme a Baghdad  - è stata teatro di una serie di attacchi dinamitardi coordinati. Il 6 gennaio scorso ad essere colpite sono state: la chiesa caldea di San Paolo, quasi distrutta; l’entrata dell’orfanotrofio gestito dalle suore caldee a Alnoor; una chiesa nestoriana e il convento delle suore domenicane di Mosul Jadida.

In quell’occasione l’arcivescovo caldeo di Kirkuk aveva parlato di “un messaggio preciso e probabilmente di un piano coordinato” diretto contro la comunità cristiana. Tre giorni dopo, il 9 gennaio, anche Kirkuk è stata colpita: autobomba sono esplose contro la cattedrale caldea del Sacro Cuore e la chiesa St. Ephrem dei siro-ortodossi.

La giornata di oggi ha visto anche un grave attentato contro un altro luogo di culto, ma musulmano. Un kamikaze ha ucciso 10 persone durante le celebrazioni sciite dell'Ashura a Baquba, nordest di Baghdad. L’attentatore – secondo fonti della polizia irachena - ha innescato il corpetto esplosivo che indossava in mezzo a una processione di fedeli, che uscivano da una moschea sciita della città. Nell’esplosione sono rimaste ferite circa 10 persone. Si tratta del primo attentato contro gli sciiti da quando il 12 gennaio scorso sono cominciate in tutto l'Iraq le celebrazioni dell'Ashura, che commemora la morte dell'Imam Hussein nell'anno 680.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Iraq: in tre giorni secondo attentato ad una chiesa caldea
26/09/2006
Appello dei vescovi: Salvate i cristiani irakeni
23/04/2007
Cortei nei villaggi cristiani: giustizia per la morte di mons. Rahho
29/03/2008
Una campagna di terrore contro la chiesa caldea in Iraq
06/10/2006
Leader cristiani si uniscono all’appello del Patriarca Delly per salvare l’Iraq
10/05/2007