03/12/2008, 00.00
FILIPPINE
Invia ad un amico

Avvento per la pace e il dialogo fra cristiani e musulmani a Mindanao

Il movimento Silsilah, impegnato da oltre 20 anni a promuovere il dialogo islamo-cristiano, invita i musulmani a partecipare alle celebrazioni in preparazione al Natale. Condividere le esperienze religiose è la base per una riconciliazione fra le comunità, in un’ottica di “rispetto e amicizia”.

Zamboanga City (AsiaNews) – Condividere il periodo di Avvento come occasione di riconciliazione e di pace fra le comunità. Con questo spirito i leader cristiani del Silsilah, movimento per il dialogo islamo-cristiano con base a Mindanao, invitano i musulmani a vivere insieme le settimane in preparazione al Natale.

Il movimento Silsilah, fondato da p. Sebastiano D'Ambra del Pime e formato da personalità del mondo cristiano e musulmano, da oltre 20 anni riserva una speciale attenzione al Ramadan. “Ora, come famiglia e come movimento, invitiamo i musulmani a condividere lo spirito dell’Avvento”, sottolinea p. D’Ambra.

“Durante il Ramadan – continua il presidente di Silsilah – la umma ricorda la rivelazione del Corano, il libro sacro. Nel periodo di Avvento i cristiani festeggiano la nascita di Gesù, il Dio fatto uomo”. Sono due modi diversi attraverso i quali le comunità dei fedeli cristiani e musulmani celebrano “l’amore e la devozione verso l’unico Dio”, in un contesto di “rispetto e amicizia” reciproco.

Padre Sebastiano D’Ambra denuncia una “commercializzazione” della festività e molti, anche all’interno della comunità cristiana, non comprendono “il vero significato dell’Avvento e del Natale”. Ecco perché l’invito rivolto ai musulmani diventa anche “una sfida per i cristiani”, chiamati a riscoprire e a “promuovere il vero spirito di Avvento” che è un invito al “rinnovamento”. “Sia per i cristiani che per i musulmani – continua il presidente del Silsilah – Cristo porta un messaggio di amore e di compassione dell’unico Dio/Allah per l’umanità intera”.

Oggi a Mindanao si chiudono le celebrazioni della “Settimana della pace”, in programma dal 27 novembre al 3 dicembre. Il tema di quest’anno “Integrità del cuore e della mente: una via per la riconciliazione e la pace” ha voluto ribadire l’importanza del momento storico attraversato dalla provincia e il suo lento cammino verso la pace. “La purezza del cuore e della mente sono le uniche vie per raggiungere la pace”. “Noi tutti speriamo – conclude p. D’Ambra – che le festività di ogni religione diventino occasione di dialogo e guidino le persone all’integrità e al rispetto per le diverse fedi”.

(Ha collaborato Santosh Digal)

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Educare i bambini per estirpare la cultura della violenza a Mindanao
22/12/2009
P. D’Ambra: l’educazione dei giovani strada per il dialogo islamo-cristiano
05/10/2011
Mindanao, centinaia di cristiani e musulmani insieme per il dialogo interreligioso
07/11/2012
Educazione dei giovani e meno politica, la via per la pace a Mindanao
04/09/2009
Matrimoni misti, una speranza di pace per il Mindanao
04/10/2008


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”