05/02/2020, 09.08
INDONESIA-TIMOR EST
Invia ad un amico

Bali nega il transito a 17 studenti est-timoresi evacuati dalla Cina

di Mathias Hariyadi

Dili aveva chiesto di metterli in quarantena. Le autorità provinciali si sono rifiutate sulla base di considerazioni e contributi di diversi operatori turistici dell’isola. Da oggi in Indonesia entra in vigore la sospensione dei voli da e verso la Cina.

Jakarta (AsiaNews) – L'amministrazione provinciale di Bali ha respinto la richiesta di Timor Est di mettere in quarantena sull'isola 17 studenti che attendono di essere rimpatriati dalla Cina a causa dell'epidemia di coronavirus. Per tornare a Dili, capitale est-timorese, il gruppo dovrebbe transitare per lo scalo internazionale della popolare meta turistica indonesiana. Dalla mezzanotte di oggi in Indonesia è entrata in vigore la sospensione dei voli i voli da e verso tutte le regioni della Cina continentale, misura adottata da Jakarta per contrastare la diffusione del coronavirus nel Paese. Tre giorni fa il ministro indonesiano degli Esteri, Retno Marsudi, ha dichiarato che i confini nazionali sono chiusi per tutti i visitatori che sono stati in Cina nei 14 giorni precedenti.

Durante una conferenza stampa con i media locali a Denpasar, ieri il capo del Dipartimento per la Salute della provincia di Bali, I Ketut Suarjaya, ha annunciato che il Governatore aveva deciso di respingere la richiesta di assistenza avanzata da Timor Est. Questa era giunta il giorno precedente, tramite l’ambasciata indonesiana a Dili. La scelta di negare il transito ai 17 studenti è stata fatta sulla base di considerazioni e contributi di diversi operatori turistici che operano a Bali. Le autorità locali hanno inoltre chiesto a questi ultimi di raccogliere e fornire i dati di tutti i visitatori di nazionalità cinese che ancora soggiornano nelle strutture turistiche dell’isola.

Arie Ahsanurrohim, portavoce dell’I Gusti Ngurah Rai International Airport, ha annunciato ieri che “saranno sospesi 164 dei 247 voli regolari da Bali verso la Cina”. Potranno invece decollare 55 aerei per Hong Kong e 28 per Taiwan. L’Indonesian Tour Guide Association (Hpi) di Bali riferisce che l'epidemia virale ha colpito duramente il turismo sull'isola: quasi 1.000 guide turistiche di lingua cinese sono al momento disoccupate. Alcuni sono passati ad altri lavori; altri hanno scelto di tornare alle loro città natali.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Sri Lanka, primo caso di virus cinese: Colombo attiva misure di sicurezza
28/01/2020 12:44
Dili: Sostegno a lavoratori e imprese per superare l’emergenza Covid
30/09/2020 11:49
Accordo Jakarta-Dili: entro fine anno risoluzione della dispute territoriali
28/08/2015
Timor Est e Indonesia promuovono un futuro all’insegna “dell’amicizia”
19/07/2008
Ramos-Horta si scusa con l’Indonesia, con cui studia “collaborazioni” militari
30/04/2008