06/01/2006, 00.00
vaticano
Invia ad un amico

Epifania: il papa "conta" sulla preghiera e la missione dei bambini e dei giovani

All'Angelus il papa ricorda la Giornata missionaria dei bambini e la Giornata mondiale della gioventù a Colonia. Un saluto le chiese ortodosse che oggi festeggiano il Natale.

Città del Vaticano (AsiaNews) – Il papa "conta" sulla preghiera dei bambini e sulla loro missione per aiutare altri bambini e avvicinarli alla fede cristiana. Benedetto XVI lo ha confessato stamane prima della preghiera dell'Angelus, davanti a una folla di circa 50 mila persone radunate in occasione della solennità dell'Epifania, la festa con cui la Chiesa celebra la manifestazione di Gesù ai popoli pagani, rappresentati dai Re Magi.

Benedetto XVI ha ricordato che oggi si celebra la "Giornata missionaria dei bambini" promossa dalle Pontificie Opere Missionarie che "con il motto 'i bambini aiutano i bambini'", offrono migliaia di attività, educando bambini e ragazzi "all'apertura la mondo" e alla situazione di tanti loro coetanei in "situazioni disagiate". E ha aggiunto: "Anch'io conto sulla preghiera dei bambini e sulla loro attiva partecipazione alla missione della Chiesa".

Benedetto XVI ha anche ricordato la Giornata Mondiale della Gioventù, svoltasi a Colonia nel mese di agosto 2005, il cui tema era proprio la frase dei Magi, "Siamo venuti per adorarlo". ''Quel memorabile evento - ha detto il papa - ha rappresentato un'autentica 'epifania'. Infatti, il pellegrinaggio dei giovani, nella sua dimensione più profonda, può essere visto come un itinerario guidato dalla luce di una 'stella', dalla luce della fede''.  E ha precisato che egli vuole ''estendere a tutta la Chiesa'' il messaggio da lui proposto il 18 agosto scorso "ai giovani riuniti sulle rive del Reno: 'Spalancate il vostro cuore a Dio - dicevo loro e ripeto quest'oggi a tutti -, lasciatevi sorprendere da Cristo! Aprite le porte della vostra libertà al suo amore misericordioso! Esponete le vostre gioie e le vostre pene a Cristo, lasciando che egli illumini con la sua luce la vostra mente e tocchi con la sua grazia il vostro cuore''. ''Vorrei che in tutta la Chiesa - ha aggiunto - si respirasse, come a Colonia, l'atmosfera di 'epifania' e di autentico impegno missionario suscitato dalla manifestazione di Cristo, luce del mondo, mandato da Dio Padre per riconciliare e unificare l'umanità con la forza dell'amore''.

Il Papa ha anche rivolto un pensiero ''agli amati fratelli e sorelle delle Chiese orientali che, seguendo il Calendario Giuliano, celebrano oggi il santo Natale''.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Benedetto XVI: Giovani di tutto il mondo venite a Colonia!
31/07/2005
Benedetto XVI: Eucaristia, vocazione, missione le piste della GMG
24/08/2005
Papa: Tristezza per la morte del "caro fratello Roger"
17/08/2005
Bloccati in Giordania, 2 ragazzi iracheni aspettano di raggiungere Colonia
12/08/2005
Verso Colonia giovani cambogiani pregano per gli italiani: "Hanno dimenticato la fede"
12/08/2005


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”