02/01/2015, 00.00
CINA
Invia ad un amico

Errori di calcolo della polizia di Shanghai nella tragedia del Bund

Poche forze dell'ordine; nessun controllo sulla folla di almeno 150mila persone. Il panico e il caos hanno causato la morte di 36 persone a 47 feriti. Banconote (false) gettate da un edificio hanno contribuito alla confusione.

Shanghai (AsiaNews) - La polizia di Shanghai ha ammesso di non aver stimato a sufficienza il numero di persone che si accalcavano sul Bund. Il poco personale e il minor controllo hanno portato alla tragedia, con decine di morti, in maggioranza giovani; il più giovane è un ragazzo di 12 anni, calpestato dalla folla.

Pochi minuti prima della mezzanotte del 31 dicembre, migliaia di persone si erano radunate su una terrazza lungo la storica riva del fiume Huangpu, vicino a piazza Chen Yi, per ammirare un gioco di luci sulla parte opposta del fiume. Ad un certo punto sulla scala si è creato il caos per la caduta di alcuni. La gente ha cominciato ad andare di qua e di là e si è diffuso il panico, che ha prodotto 36 morti e almeno 47 feriti. Fra i morti già identificati vi sono un taiwanese e un malaysiano.

In passato, in occasione del Capodanno, del Nuovo Anno cinese  del Primo ottobre, sul Bund si sono radunate almeno 300 mila persone. Quest'anno, per timore di possibili concentrazioni di folla, il governo ha cancellato ogni evento nell'area e la polizia, di conseguenza, ha ridotto la sua presenza a 500-600 persone. La folla radunatasi per celebrare il nuovo anno era di almeno 150mila.

Ma secondo alcuni testimoni era almeno quattro volte di più.

Un giovane ha raccontato che il caos è aumentato quando da una fionestra sono cominciate a piovere banconote (false) che sembravano dollari americani. La gente si è mossa per raccoglierle e nella confusione molti sono caduti. La polizia afferma che le banconote sono state lanciate dopo l'incidente di piazza Chen Yi.

Il presidente Xi Jinping ha domandato l'apertura di un'inchiesta a tutto campo e nel più breve tempo possibile.

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Tragedia di Shanghai, i familiari delle vittime al governo: fateci seppellire i nostri morti
05/01/2015
Tragedia di Shanghai, il governo censura i media nazionali e stranieri
03/01/2015
Addio Anno della Pecora, pieno di conflitti e persecuzioni
21/01/2004
Mons. Ma Daqin: "Lode a Dio per le grazie del 2013, pace e gioia per l'Anno del Cavallo"
30/01/2014
Iniziano i festeggiamenti per l'Anno del Gallo
07/02/2005


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”