29/06/2022, 08.55
ASIA TODAY
Invia ad un amico

Filippine: ordinata la chiusura del giornale di Maria Ressa, Nobel per la Pace

Le altre notizie del giorno: gli Usa sanzionano cinque imprese cinesi, accusate di sostenere l’industria militare russa. Covid-19: in Corea del Nord mancano le medicine. Violenze a sfondo religioso nello Stato indiano del Rajasthan. Da inizio conflitto, i morti in Siria sono più di 300mila. Arrestato avvocato russo contrario alla guerra contro l’Ucraina. Crisi in Georgia dopo che la Ue ha respinto la domanda per lo status di Paese candidato all’adesione.

FILIPPINE

Le autorità filippine hanno ordinato la chiusura di Rappler, il giornale della Nobel per la Pace Maria Ressa, per irregolarità del suo modello di finanziamento. Rappler è una delle poche testate critiche del presidente Rodrigo Duterte, che domani lascerà l’incarico a Ferdinand Marcos Jr. Ressa respinge le accuse e annuncia di voler sfidare l’ordine in tribunale.

USA-CINA

L’amministrazione Biden ha aggiunto cinque compagnie cinesi alla lista nera di quelle che fanno affari con la Russia. Le aziende incriminate sono accusate di sostenere l’industria militare e della difesa di Mosca, bersaglio delle sanzioni occidentali dopo l’invasione russa dell’Ucraina.

COREA DEL NORD

Nel pieno di un’ondata di contagi da Covid-19, gli abitanti di Sinuiju non hanno la possibilità di acquistare farmaci. I nordcoreani hanno sempre avuto problemi a stoccare medicinali, la crisi pandemica e le relative chiusure dei confini hanno aggravato però la cronica scarsità di medicine. 

INDIA

L’uccisione di un indù da parte di due musulmani ha scatenato violenze a sfondo religioso nello Stato del Rajasthan. I due assalitori hanno decapitato la vittima, colpevole ai loro occhi di aver sostenuto le parole offensive di un politico del Bjp – il partito nazionalista del premier Modi – nei confronti del profeta Maometto. 

SIRIA

Secondo stime delle Nazioni Unite, il conflitto siriano ha causato la morte di 306,887 civili, l’1,5% della popolazione prima dello scoppio del conflitto 11 anni fa. In media si tratta di 83 morti al giorno, di cui 18 bambini.

RUSSIA

In Udmurtia, repubblica russa oltre gli Urali, è stato arrestato Dmitrij Talantov, l’avvocato che difende il giornalista Ivan Safronov, accusato di aver rivelato ai cechi dei segreti militari sui mercenari russi in Africa. Talantov ha pubblicato un post su Facebook contro le bombe russe lanciate sul centro commerciale della cittadina Ucraina di Kremenčug, chiedendo: “È denazificazione o fascismo?”.

GEORGIA

In Georgia non si placano le discussioni e le proteste per il mancato ottenimento dello status di candidato all’Unione europea. Le opposizioni chiedono un cambio di governo, sostenendo che l’attuale compagine presieduta da Iraklij Garibašvili del Sogno Georgiano non sarà mai in grado di soddisfare alle 12 richieste della Ue, mentre il premier ostenta ottimismo.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Siria: oppositori di Assad protestano contro l’invito turco alla riconciliazione
13/08/2022 09:00
Corea del Sud: perdono presidenziale per l’erede della Samsung
12/08/2022 08:54
Covid-19, sorella di Kim Jong-Un: Seoul ci ha infettati con lancio di volantini
11/08/2022 09:05
L’Iran ricorre alle criptovalute per aggirare le sanzioni Usa
10/08/2022 08:57
Myanmar: truppe della giunta golpista inceneriscono 10 villaggi nella regione di Sagaing
09/08/2022 09:01


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”