27/12/2021, 08.00
INDONESIA
Invia ad un amico

Jakarta: un uomo del dialogo alla guida della Nahdlatul Ulama

di Mathias Hariyadi

Yahya Cholis Staquf è stato eletto durante la 34ma conferenza nazionale a Lampung, nell’isola di Sumatra. Ha 55 anni ed è figlio di un leader religioso già membro del Nu e fratello maggiore del ministro per gli Affari religiosi. La “felicità” di mons. Agus, amico di Staquf che lo ha accompagnato in una visita in Vaticano. Gli attacchi ricevuti per il viaggio in Israele e l’incontro con Netanyahu. 

Jakarta (AsiaNews) - Yahya Cholis Staquf è il nuovo presidente del consiglio esecutivo del Nahdlatul Ulama (Pbnu), l’organizzazione musulmana moderata più importante d’Indonesia con oltre 92 milioni di iscritti. Il leader religioso islamico, che nel giugno 2018 aveva visitato Israele e incontrato l’allora primo ministro Benjamin Netanyahu scatenando l’ira della fazione radicale, ha 55 anni e ha assunto l’incarico il 24 dicembre. Originario di Rembang, nello Java centrale, è figlio di Mohamad Cholil Bisri, carismatico leader religioso già membro del Nu e fratello maggiore dell’attuale ministro per gli Affari religiosi Yaqut Cholil Qoumas.

Laureato alla Gadjah Mada University di Yogyakarta, egli ha svolto gli studi primari e secondari alla Al-Munawwir Islamic Boarding School, meglio nota in Indonesia come pesantren (istituto islamico di istruzione). L’elezione alla presidenza del comitato esecutivo Nu è giunta durante la 34ma conferenza nazionale, che si è tenuta a Lampung, nell’isola di Sumatra; egli sostituisce il predecessore prof. Said Aqil Siradj. Dal maggio 2018 è membro del consiglio consultivo presidenziale Wantimpres; fra gli incarichi ricoperti può vantare anche il ruolo di portavoce presidenziale dal 1999 al 2001, con l’allora capo dello Stato Abdurrahman Wahid (Gus Dur). 

In passato si è distinto per la promozione del dialogo con i non musulmani, raccogliendo l’apprezzamento di diverse personalità religiose - anche cristiane - fra le quali l’arcivescovo di Pontianak, nel West Kalimantan, mons. Agustinus Agus. Il prelato lo ha portato con sé durante una visita in Vaticano nel 2020, dove ha instaurato un confronto costruttivo con il card. Miguel Ángel Ayuso Guixot, presidente del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso, e incontrato per pochi istanti papa Francesco in piazza san Pietro. 

Interpellato da AsiaNews mons. Agus si dice “felice” che “il mio buon amico” Staquf sia il nuovo presidente Pbnu e “a lui rivolgo i più sentiti auguri e le mie preghiere”. 

Durante il congresso i membri del Nu hanno infine nominato Miftachul Akhyar come capo spirituale supremo (Rais Aam) per il periodo 2021-2026. 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Religioso islamico visita Israele e incontra Netanyahu: ira dei radicali
18/06/2018 14:07
Musulmani di Jakarta difendono il governatore cristiano contro gli islamici radicali
31/10/2016 12:17
Jakarta, migliaia di fondamentalisti islamici in piazza contro il governatore cristiano
15/10/2016 09:09
Bennett, al Sisi e bin Zayed a Sharm el-Sheikh per contrastare l'Iran
23/03/2022 13:51
Tel Aviv, per i migranti abusati e torturati serve ‘umanità’
12/01/2018 14:43


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”