06/02/2006, 00.00
INDIA
Invia ad un amico

Madhya Pradesh, piano anti-cristiano dei fondamentalisti indù

Ieri attivisti del Rss hanno aggredito due giovani cristiani: distribuivano materiale religioso davanti a una chiesa. Dal 25 gennaio è già il quinto attacco nello stato.

Indore (AsiaNews) – Il Madhya Pradesh, sembra essere al centro del disegno anti-cristiano studiato dai fondamentalisti indù. In poco più di 10 giorni questo stato dell'India centro-settentrionale ha visto cinque attacchi alla comunità cristiana. L'ultima aggressione si è verificata ieri sera a Pardeshipura, nei pressi di Indore, grande città commerciale. Attivisti del Rashtriya Swayamsewak Sangh (Rss, braccio armato del partito fondamentalista Bjp) hanno picchiato due giovani cristiani che distribuivano del materiale religioso. Un testimone oculare, Raju Sambal, racconta che "i ragazzi distribuivano pacificamente volantini, quando alcune persone da lontano hanno minacciato di picchiarli gridando slogan anti-cristiani". I due sono scappati dentro la chiesa spaventati, ma gli aggressori li hanno raggiunti e feriti. La polizia sta investigando sull'incidente; il portavoce della Conferenza episcopale indiana, p. Babu Joseph, chiede che le autorità prendano in seria considerazione l'accaduto e garantiscano la sicurezza della minoranza cristiana".

La zona, però, è nel mirino dei fondamentalisti già da fine gennaio. Solo nella notte tra il 30 e il 31 del mese scorso si sono verificati 4 attacchi. Il primo si è registrato a Betul, dove militanti indù hanno prima dissacrato e poi cercato di bruciare una chiesa pentecostale. 

Il secondo episodio è avvenuto a Banapura, nel distretto di Hoshangabad. Di notte uomini non identificati si sono introdotti nella locale chiesa cristiana, appartenente alla Friend's Church, e ne hanno bruciato il portone d'ingresso. La polizia, il cui comando è di fronte all'edificio religioso, è subito accorsa e gli aggressori sono fuggiti.

Il terzo attacco ha colpito sempre una chiesa della Friend's Church, ma questa volta a Itarsi. L'allarme, lanciato prontamente, ha evitato danni.

Infine, fonti locali riportano che anche nel distretto di Mandla un gruppo di persone non identificate ha cercato di bruciare una chiesa, ma la polizia è intervenuta in tempo. (NC)

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Mons. Fernandez: ci attaccano perché ignorano l'essenza del Cristianesimo
06/02/2006
Preghiere e digiuno in India contro le violenze ai cristiani
04/08/2005
Giovane cristiano convertito gettato dal treno e ucciso
12/01/2007
Scomparso un pastore cristiano in Andhra Pradesh
27/05/2005
Estremisti indù diffamano la Chiesa ma vogliono mandare i figli nelle sue scuole
26/07/2005


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”