18/11/2006, 00.00
INDONESIA
Invia ad un amico

Nuovo presidente della Conferenza episcopale in Indonesia

di Mathias Hariyadi

Mons. Situmorang è stato eletto a capo dei vescovi nel più grande Paese musulmano al mondo: "lavorerò duramente per la pace e la giustizia sociale". Nominato anche il nuovo Segretario generale.

Jakarta (AsiaNews) – La Conferenza episcopale indonesiana (KWI) ha un nuovo presidente. Si tratta di mons. Situmorang, Ofm, nominato durante l'incontro annuale dei vescovi svoltosi dal 1 al 16 novembre scorso. Il presule prende il posto del card. Julius Darmaatmadja, Sj - arcivescovo di Jakarta - che ha appena concluso il suo secondo mandato dopo 10 anni.

Nella stessa occasione i membri della KWI hanno anche scelto il nuovo Segretario generale. La carica sarà ricoperta da mons. Sutrisnoatmaka, Msf, che succederà all'arcivescovo di Semarang, mons. Ignatius Suharyo.

Mons. Situmorang - che al momento guida la diocesi di Padang, Nord Sumatra - è noto per il suo impegno per la promozione della pace e della giustizia sociale, da lui vista come "il risultato di un duro lavoro e non un fatto dato per scontato". "La giustizia – ha detto – è opera di Dio e degli sforzi del nostro popolo".

Mons. Sutrisnoatmaka è vescovo di Palangkaraya, Kalimatan centrale. Per anni è stato professore di teologia all'Università di Yogyakarta.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Sacerdote cinese: Per la Chiesa in Cina non è cambiato nulla dopo l’accordo
19/11/2018 08:39
Mumbai, incontro di vescovi per riflettere sulla ‘missione della Chiesa’
09/07/2018 08:27
Vescovi indiani in festa: Finalmente la Corte suprema ascolta i cristiani dalit
14/01/2020 14:39
Vescovi dell’Orissa: ‘Imperativo etico’ emancipare i dalit
06/04/2018 08:57
Filippine, attacco contro la pagina pro-life del sito della Conferenza episcopale
22/07/2011


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”