14/01/2010, 00.00
INDIA
Invia ad un amico

Parte il Kumbh Mela, 70 milioni di pellegrini si immergono nel Gange

di Nirmala Carvalho
Soltanto questa mattina sono più di 250mila i fedeli indù che hanno sfidato le acque gelide del fiume sacro. La festa, che si celebra ogni 12 anni, durerà 3 mesi. Per raggiungere le rive, una prima calca mortale provoca 7 vittime.

Haridwar (AsiaNews) – Preceduti dagli asceti seminudi e cosparsi di cenere, oltre 250mila i pellegrini , soltanto questa mattina, si sono immersi nelle acque gelide del Gange per celebrare l’inizio del Kumbh Mela, il più importante appuntamento della religione induista che si svolge ogni dodici anni. Per arrivare sulla riva della confluenza dei tre fiumi sacri, una folla di fedeli ha preso letteralmente d’assalto uno dei vaporetti che fanno la spola con la terraferma: nella calca sono morte 7 persone, di cui 5 donne.

All’alba è iniziata la prima “snan” (immersione sacra) nel fiume Gange, il primo appuntamento ufficiale di questo Kumbh Mela che si concluderà il 28 aprile. In un clima fortemente spirituale, segnato da canti vedici e dal suono di conchiglie di strombo, cembali e campane dei templi, i pellegrini in massa sono entrati a Haridwar (nello Stato indiano di Uttarakhand) nelle gelide acque del fiume sacro, nel punto in cui esso si apre alla pianura scendendo dall'Himalaya.

Questo punto, conosciuto come Sangam, è in realtà il luogo di confluenza dei fiumi Gange, Yamuna e del mistico Saraswat. Nel Sangam vivono nel corso dell’anno i santoni indù, che tuttavia non disdegnano l’uso di telefonini e computer portatili, una concessione alla modernità che ben disegna la moderna India. Secondo la tradizione, saranno loro a benedire i primi fedeli a immergersi nel fiume, che in questo modo si garantiscono una tranquilla vita nella prossima incarnazione.

La cerimonia ha preso il via all'apparire del sole velato dalla nebbia, nel Brahma Kund, un tratto di argine del fiume appena sotto il tempio di Shiva nella zona di Har ki Pauri. In questa prima fase, le immersioni continueranno per tutta la giornata e proseguiranno anche domani per un secondo “snan” coincidente con la Mauni Amavasya (la luna nuova) e con l'eclisse di sole. Il Kumbh Mela, evento che raccoglie molti milioni di pellegrini, si svolge in India ogni 12 anni in quattro diverse località dell'India settentrionale. Il primo del terzo millennio si è svolto tra gennaio e febbraio 2001 ad Allahabad.

Per cercare di gestire i 70 milioni di pellegrini che sono attesi nella zona durante la festività – che ospiterà dibattiti, spettacoli allegorici e cerimonie religiose – il governo ha piantato nella zona 34 stazioni mobili di polizia e 36 centrali dei vigili del fuoco. Previsti anche campi di tende, in grado di ospitare almeno 120mila persone al giorno, e camper per i 40mila esponenti del governo attesi alla cerimonia.

Inoltre, nel corso dell’anno sono stati compiuti lavori di infrastrutture per centinaia di migliaia di rupie: un nuovo parco macchine, dei ponti pedonali e soprattutto 4,75 chilometri di nuovi accessi sicuri all’acqua del fiume, che ad Allahbad provocò un disastro per piccole frane e smottamenti.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Due pesi e due misure anti-Covid: musulmani senza moschea, indù con il bagno del Kumbh Mela
14/04/2021 11:49
Kumbh Mela, a milioni assembrati sul Gange, incuranti del Covid-19
13/04/2021 11:33
Kumbh Mela, l'appello di Modi: con la pandemia sia solo simbolico
17/04/2021 10:53
India, attesi 10 milioni di pellegrini per l'inizio del Kumbh Mela
14/01/2013
Tribunale dell’ambiente: vietato gettare rifiuti e cadaveri nel Gange
14/07/2017 08:58


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”