27/11/2021, 07.02
ASIA TODAY
Invia ad un amico

Tokyo potrebbe colpire anche basi militari nemiche: addio alla Costituzione ‘pacifista’

Le notizie del giorno: produzione record di microchip per Taiwan. Timori in Cina per imminente calo dell’export. Prime vittime accertate durante i tumulti nelle Salomone. India riprende distribuzione vaccini anti-Covid a Covax. Lukashenko incita i migranti ad andare in Polonia.

GIAPPONE

Per la propria difesa, il Giappone potrebbe colpire anche basi militari nemiche. Lo ha detto il premier Fumio Kishida riguardo alla revisione della politica estera e di sicurezza nazionale, che potrebbe portare alla modifica della Costituzione “pacifista” di Tokyo. Cina e Corea del Nord le principali minacce al Paese.

TAIWAN

Produzione record di microchip in vista quest’anno per Taiwan, con prospettive d’incremento anche nel 2022. L’isola è il primo produttore mondiale di questi componenti usati per i sistemi hi-tech. Nell’anno in corso la scarsità di microchip ha creato problemi per la produzione di molti beni, come le automobili.

CINA

Il governo cinese si aspetta un imminente calo dell’export nazionale, finora il traino della ripresa dall’emergenza Covid. A incidere in modo negativo a livello globale sul settore sono la continua diffusione del coronavirus, il protezionismo, l’inflazione e la ristrutturazione delle filiere del commercio.

THAILANDIA

Un consorzio che comprende la thailandese Gulf Energy Development e la cinese China Harbour Engineering si è assicurato un contratto da 922 milioni di dollari per ingrandire il porto di Laem Chabang, a 130 km da Bangkok. La compagnia di Pechino è coinvolta in molti progetti della Belt and Road Initiative di Xi Jinping.

SALOMONE-CINA

Prime vittime dei tumulti nelle Isole Salomone. Trovati tre corpi carbonizzati nella Chinatown della capitale Honiara. Da quattro giorni gruppi di rivoltosi attaccano palazzi  delle istituzioni e attività economiche chiedendo le dimissioni del premier Sogavare.

INDIA

Da ieri Delhi ha ripreso l’export di vaccini anti-Covid a Covax, il programma Onu di vaccinazione per i Paesi in via di sviluppo. La distribuzione all’estero era ferma da aprile, quando gli indiani erano alle prese con una forte ondata di contagi.

LIBANO

Da settembre Hezbollah ha speso più di 10 milioni di dollari per acquistare carburante iraniano da mettere a disposizione della popolazione libanese. Lo ha rivelato ieri Hassan Nasrallah, leader del gruppo sciita. La mossa ha causato reazioni negative da chi critica Hezbollah per essere “uno Stato nello Stato”.

BIELORUSSIA

Il dittatore bielorusso Aleksandr Lukašenko si è recato di persona al centro di raccolta dei migranti “Bruzgi”, per incitare le persone raccolte a dirigersi verso la Polonia. Ad accompagnarlo il governatore della regione di Grodno Vladimir Karanik e il presidente del Comitato statale di frontiera Anatolij Lappo.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Continua la rivolta in Kazakistan: decine di morti e migliaia di arrestati
07/01/2022 08:46
Giappone e Australia firmano accordo militare in chiave anti-cinese
06/01/2022 08:43
La Corea del Nord lancia il primo missile del 2022
05/01/2022 08:46
Hong Kong: 15 mesi di cella per l’organizzatrice della veglia di Tiananmen
04/01/2022 08:56
Risalgono i contagi da Covid in India, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti
03/01/2022 08:52


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”