30/01/2010, 00.00
VIETNAM
Invia ad un amico

Vietnam, condannata a 7 anni la dissidente Pham Thanh Nghien

di Nguyen Hong
La scrittrice, 32 anni, è stata arrestata nel 2008. Dopo mezza giornata di processo, è stata ritenuta colpevole di “propaganda contro lo Stato”. Negli ultimi tre mesi, condannati 14 dissidenti.
Hanoi (AsiaNews) – Il governo vietnamita ha condannato ieri a 4 anni di carcere più 3 agli arresti domiciliari Pham Thanh Nghien, una scrittrice vietnamita dissidente condannata dopo mezza giornata di processo nella città settentrionale di Haiphong. L’accusa, tipica di questi processi-farsa, è quella di “aver diffuso propaganda contro lo Stato”.
 
Nghien, 32 anni, è stata arrestata nel novembre 2008 per aver protestato contro la posizione vietnamita - da lei considerata troppo morbida - in merito al controllo delle isole Paracel e Spratly, contese con la Cina, e per aver richiesto alle autorità il permesso (negato) di tenere una dimostrazione contro la crescita dell'inflazione.
 
Tuttavia, secondo il suo avvocato, nell’udienza di ieri - tenutasi a porte chiuse - il capo d’imputazione riguardava la diffamazione di pubblici ufficiali, che in un articolo di Nghien venivano accusati di aver intascato il denaro destinato alle famiglie di alcuni pescatori vietnamiti uccisi dalla Marina cinese in un incidente del 2007.
 
La sentenza è arrivata nonostante l’appello di tre senatori statunitensi, che due giorni fa si sono rivolti alle autorità di Hanoi chiedendo di liberare Nghien e Tran Khai Thanh Thuy, un’altra dissidente, definendo “gravemente lacunose” le accuse nei loro confronti. La settimana scorsa, un tribunale di Ho Chi Minh City ha inflitto a quattro attivisti pene dai 5 ai 16 anni di carcere per “sovversione”.
 
Con il processo a Nghien, sono saliti a 14 i dissidenti finiti alla sbarra in Vietnam negli ultimi tre mesi. Secondo gli analisti, la stretta contro l'opposizione è dovuta a una lotta tra fazioni in vista del prossimo Congresso del Partito comunista, previsto per il gennaio del 2011. In questa ottica rientrerebbe anche lo scontro con la Chiesa cattolica, che continua a mantenere il sostegno della popolazione.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
La Siria reagisce alle pressioni Onu incarcerando i dissidenti
23/05/2006
Hanoi: confermata in appello la condanna al dissidente Cu Huy Ha Vu
03/08/2011
Veglie di preghiera “rispondono” agli arresti di cattolici vietnamiti
11/04/2011
Vietnam, rapporto Usa: la salute di p. Van Ly è in “rapido deterioramento”
09/02/2010
La polizia vietnamita reprime le dimostrazioni in difesa della sovranità nazionale
12/07/2011


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”