22 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 28/05/2009, 00.00

    ISRAELE - PALESTINA

    Abbas e Clinton: bloccare gli insediamenti ebraici in Cisgiordania



    Sostegno al presidente dell’Autorità palestinese da parte del segretario di stato Usa. Oltre 500 mila israeliani vivono in più di 100 insediamenti, senza contare quelli “illegali”, senza l’appoggio di Tel Aviv.

    Gerusalemme (AsiaNews/Agenzie) – Il presidente dell’Autorità palestinese Mahmoud Abbas ha messo in chiaro che non è possibile aprire negoziati di pace con Israele se questi non ferma del tutto lo sviluppo degli insediamenti ebraici nella Cisgiordania (West Bank). Abbas è a Washington per incontrare Barak Obama. A dar man forte alla posizione di Abbas viene anche una dura dichiarazione di Hillary Clinton, segretario di Stato Usa, che ieri sera ha dichiarato che Israele deve bloccare gli insediamenti su un territorio che è dei palestinesi e che serve per il loro futuro Stato.

    La scorsa settimana, in un dialogo fra il premier israeliano Netanyahu e il presidente Usa, Obama aveva ancora affermato l’importanza di fermare gli insediamenti in Cisgiordania come condizione per la pace nella regione. Israele invece – attraverso esperti e consiglieri militari – vorrebbe bloccare solo quelli “illegali”, permettendo almeno uno “sviluppo naturale di quelli che vi sono già.

    La dichiarazione della Clinton non lascia dubbi: “Egli [il presidente Obama] vuole vedere uno stopo agli insediamenti – non qualche insediamento, non gli avamposti, non ad eccezione della ‘crescita naturale’.. Noi pensiamo che sia nel migliore interesse [del processo di pace] cessare l’espansione degli insediamenti”.

    Dall’occupazione della West Bank nel 1967 in poi, almeno 500 mila israeliani hanno vivono in più di 100 insediamenti. La maggior parte di essi è voluta dallo stesso governo di Tel Aviv; altre sono “avamposti” illegali. Anche la zona di Gerusalemme est continua a subire occupazioni da parte della comunità israeliana. La roadmap di un piano di pace voluto dagli Usa prevede per Israele il blocco di tutti gli insediamenti e domanda all’Autorità palestinese di fermare ogni attacco di militanti contro Israele.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    01/12/2012 ISRAELE - PALESTINA
    Israele provoca la Palestina appena nata: 3mila nuovi insediamenti per tagliare in due la West Bank
    Per Hanan Ashrawi, la decisione di Israele è "un atto di aggressione". Le nuove costruzioni separano nord e sud della West Bank e rendono difficile la creazione di uno Stato palestinese omogeneo e contiguo. Dall'occupazione del 1967, vi sono almeno 100 insediamenti illegali per 500mila coloni israeliani.

    04/08/2009 PALESTINA – ISRAELE
    Il Congresso di Fatah, il primo dopo 20 anni
    Aperture al dialogo con Israele, ma si mantiene la possibilità della “lotta armata”. Molti problemi interni: corruzione, nepotismo, inefficienza, emarginazione dei giovani.

    03/09/2009 ISRAELE - PALESTINA
    Israele e Anp tornano a parlarsi: a tema la “pace economica”, non quella politica
    Incontro a Gerusalemme tra il vice premier Silvan Shalom, ed il ministro per l’economia palestinese, Bassem Khoury che afferma: “Stando alla larga dalla politica ci auguriamo di riuscire a realizzare qualcosa per migliorare la realtà della Palestina”.

    12/11/2009 PALESTINA
    Ancora in forse la data delle elezioni presidenziali palestinesi
    Il posticipo sarebbe motivato dal “rifiuto delle elezioni di Hamas a Gaza”. Un indagine dell’Arab World for Research and Development rileva che il 74% della popolazione della West Bank e di Gaza vuole le elezioni a gennaio. Dal sondaggio critiche ad Hamas: la sua linea politica “rinforza la posizione di Israele sulla non esistenza di uno Stato palestinese”.

    05/09/2009 ISRAELE - PALESTINA
    Netanyahu pronto a ampliare le colonie israeliane nella West Bank
    In vista altri permessi per la costruzione di nuovi edifici che si aggiungono ai 2500 già in cantiere. Per l’Autorità palestinese è una decisione “totalmente inaccettabile” che prelude al “ congelamento del processo di pace”. Critiche anche dagli Usa: è un ostacolo al lavoro per “creare un clima che favorisca i negoziati”.



    In evidenza

    BANGLADESH
    Snehonir, la ‘Casa della Tenerezza’ per disabili (Foto)



    La struttura nasce 25 anni fa dall’opera delle suore Shanti Rani e dei missionari Pime. A Rajshahi accoglie disabili mentali e fisici, sordomuti, ciechi, orfani, poveri, abbandonati. “Il principio-guida è avviarli alla vita”.


    COREA
    L’abbraccio delle atlete della Corea unita, sconfitte in gara, ma ‘prime’ nella storia



    Oggi hanno perso l’ultima partita conto la Svezia e sono finite al settimo posto. Le lacrime per l’imminente separazione. L’orgoglio della coach canadese: “I politici hanno preso la decisione esecutiva. Le nostre giocatrici e il nostro staff sono quelli che l'hanno fatta funzionare”. Atleta sudcoreana: spero che il nostro Paese sia fiero di noi: era una cosa più grande dell’hockey.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®