19/11/2003, 00.00
THAILANDIA
Invia ad un amico

Allarme per la sicurezza stradale

Bangkok (AsiaNews) - Le strade della Thailandia sono pericolose, da questo non si può fuggire. Se fosse una guerra le vittime sarebbero state molte, più di 15 mila persone hanno perso la vita in un anno. Ma in questo campo di battaglia non sono le pistole ad uccidere, bensì le macchine, i camion e le moto.

Ogni anno le cifre dei morti e dei feriti divengono una tetra lettura. Ma c'è una città che offre un messaggio di speranza.

Khon Kaen, a circa 480 Km a nord-est di Bangkok, sembra aver trovato una risposta a questa follia dell'innumerevole numero di morti sulle strade; nella città i morti per incidenti stradali sono passati dai 1500 del '96 ai 320 dello scorso anno.

Questa è la ragione per cui il dipartimento per la sicurezza stradale della World Heath Organization ha aperto lì una sede per offrire preparazione e risorse a paesi come Bangladesh, Bhutan, India, Indonesia, Maldive, Nepal, Nord Corea e Thailandia.

La maggior spinta alla lotta della città agli incidenti stradali è venuta dal Governatore provinciale Wijarn Chaiynand che, da una decina di anni ha attuato una dura politica di sicurezza stradale. L'analogia con dei soldati ben addestrati e ben equipaggiati è in questo caso calzante: è come se si indossassero un elmetto ed un giubbotto antiproiettile . Si devono studiare le cartine stradali per conoscere la strada più sicura per arrivare da A a B e non si deve bere quando si è al volante.

Sembrano tutte indicazioni abbastanza ovvie, ma la provincia a attuato in questo senso una serie di corsi per i guidatori e per gli scolari ed ha costruito un database per la polizia sugli incidenti, i feriti, i morti avvenuti sulle strade. Le autorità stanno ora addestrando anche in altre province del paese ufficiali al fine di fermare questa carneficina sulle strade.

Evidentemente questa politica ha ottenuto dei risultati, infatti da quando si sta attuando in tutta la Thailandia i morti su strada sono scesi dai 15 mila del '96 a 12 mila dello scorso anno.

Ora il nuovo Governatore, Jet Thangwat, deve portare avanti ciò che ha iniziato il suo predecessore: abbassare sempre più il numero dei morti sulle strade del paese.

Il problema dell'alta mortalità per incidenti stradali colpisce tutto il territorio asiatico; lo troviamo infatti al terzo posto tra i problemi sociali che affliggono il paese. Nella sola Asia del sud si registrano, secondo un rapporto – del 7 agosto 2003 - delle Nazioni Unite sulla crisi della sicurezza stradale del mondo, circa 435 mila morti per incidenti stradali in un anno. (SF)    

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Jakarta, pullman di pellegrini si schianta al rientro da un ritiro: 18 morti e oltre 35 feriti
21/08/2013
Troppi incidenti causati dagli anziani, codice della strada più rigido
15/11/2016 13:06
Mumbai, strade devastate dalle buche: il padre di una giovane vittima le ripara gratis
14/09/2018 12:45
Miniere di carbone in Cina: il cimitero dei migranti
15/11/2006
La corsa dell’India per costruire strade: 4,7 milioni di km
25/07/2012