23/10/2015, 00.00
PAKISTAN
Invia ad un amico

Caritas Pakistan, lezioni di cucina anti-spreco per sconfiggere la fame nel mondo

di Shafique Khokhar
A Karachi si è tenuto un evento del programma “Un’unica famiglia umana: cibo per tutti”. Un seminario di educazione alimentare con attenzione agli sprechi e una lezione di cucina per dolci fatti in casa. Direttore Caritas Karachi: “Solo vedendo Cristo nel volto di chi soffre possiamo cambiare davvero le cose”. Nel mondo, 842 milioni di persone soffrono la fame.

Karachi (AsiaNews) – Educare ad evitare gli sprechi, imparare a cucinare in modo sano e sicuro, condividere il cibo con le persone meno fortunate per combattere la fame nel mondo. Sono questi alcuni degli obiettivi dell’evento “Un’unica famiglia umana: cibo per tutti”, organizzato dalla Caritas Pakistan e tenutosi il 20 ottobre scorso allo Skill Development Center di Karachi. Dopo un seminario educativo per aumentare la consapevolezza delle persone delle problematiche più urgenti del problema, 12 giovani donne della parrocchia di S. Paolo, insieme allo staff della Caritas, hanno dato vita ad una lezione di cucina, in cui hanno insegnato a preparare anche una torta di mele e due tipi di brownie.

La giornata fa parte del progetto lanciato nel dicembre 2013 dal Catholic Humanitarian Aid Network e da Caritas Internationalis per arginare il problema della mancanza di cibo, che riguarda 842 milioni di persone in tutto il mondo. Secondo Mansha Noor, direttore di Caritas Karachi, la base per un reale cambiamento può essere solo “la capacità di vedere il volto di Cristo nelle persone che soffrono di fame. Solo lavorando come famiglia umana in uno spirito di compassione e unità potremo far cessare questa grave ingiustizia: che sia cibo in abbondanza nel mondo e allo stesso tempo ancora molte persone soffrano la fame”. “Il cibo – continua Noor – è essenziale per vivere la vita con dignità ed è anche centrale per la fede cristiana, visto che il pane viene trasformato nel corpo di Cristo”.

La lezione di cucina è stata tenuta da Catherina Morris e volta all’insegnamento di tecniche culinarie economiche e igieniche. Inoltre, gli insegnamenti comprendono consigli per fondare piccole attività imprenditoriali nel campo della cucina, in grado di aumentare il reddito familiare. Ruth Manzoor, una donna che ha assistito alla lezione, dice che “è stata molto utile. Imparare a cucinare cose semplici e buone per la mia famiglia aiuta a non sprecare cibo e a risparmiare”.

Aster Yousaf, ragazza presente al seminario, afferma: “Lo scopo principale della nostra vita è servire gli altri. Per fare questo abbiamo bisogno dello spirito di umanità, senza il quale non possiamo condividere il pane col prossimo. L’incontro di oggi è stata un’occasione d’oro per imparare a fare ciò”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Papa: Chiesa, istituzioni e "ognuno di noi" si adoperino per il miliardo di persone che soffrono la fame
09/12/2013
Papa: non bisogna avere paura del giudizio finale, perché l'abbraccio di Gesù non ci mancherà mai
11/12/2013
Ricercatori Onu: mangiare insetti per sconfiggere la fame nel mondo
26/02/2008
Pechino ferma manifestazione Onu, doveva passare per Tiananmen
14/05/2007
Papa: il grazie a Dio per i frutti della terra spinge a giustizia e solidarietà contro la fame
12/11/2006