10/08/2005, 00.00
MALAYSIA - INDONESIA
Invia ad un amico

Il fumo delle foreste indonesiane attanaglia la Malaysia

A Kuala Lumpur si moltiplicano i casi di congiuntiviti e di crisi respiratorie fra le persone. L'imputato è il fumo degli incendi nelle foreste indonesiane.

Kuala Lumpur (AsiaNews/Agenzie) – L'aria è malsana in molte zone della Malaysia, dopo una settimana caratterizzata da una nebbia fuligginosa molto probabilmente causata dagli incendi nelle foreste della vicina Indonesia. Oggi il governo malaysiano ha ipotizzato lo stato di emergenza e la chiusura delle scuole. Negli ospedali si è registrato un picco di casi di problemi respiratori e agli occhi, per via dell'aria fumosa che avvolge Kuala Lumpur, la maggiore città malaysiana, e altre 7 città. Il dipartimento dell'Ambiente ha dichiarato che l'aria è malsana in 8 località, appena sotto la soglia di emergenza. Il dipartimento di Meteorologia non prevede un miglioramento sostanziale fino ad ottobre, quando le piogge contribuiranno a pulire l'aria dalla fuliggine, risultante da un mix di polvere, cenere, biossido di zolfo e anidride carbonica. Il ministero della Salute ha raccomandato ai cittadini di bere spesso e indossare le mascherine quando ci si trova fuori casa. Anche le navi che attraversano lo stretto di Malacca, fra la Malaysia e l'isola indonesiana di Sumatra devono essere equipaggiate con strumenti di navigazione appositi per la scarsa visibilità.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Roghi a Sumatra: 30mila persone colpite da fumo e smog, gravi danni respiratori
04/03/2014
Borneo occidentale: frati cappuccini a tutela dell’ambiente e dei tribali
07/01/2011
A fuoco 1.400 ettari di foreste in Nepal: l’origine dei roghi è dolosa
19/05/2016 11:48
Studiosi Usa: 100mila persone morte per i roghi in Indonesia
21/09/2016 10:07
Asia-Pacifico, sempre meno foreste naturali e pascoli. Eco-sistema a rischio
15/03/2014