18 Agosto 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 04/12/2006, 00.00

    INDIA - VATICANO

    India, beatificata suor Eufrasia, “la madre che prega”

    Nirmala Carvalho

    Intervista al card. Vithayathil, che ha presieduto ieri la cerimonia ad Ollur: “La sua vita dedicata alla preghiera, un monito alla società contemporanea impegnata solo a conseguire successi materiali”.

    Ollur (AsiaNews) – Più di 50 mila persone ieri nel villaggio indiano di Ollur, in Kerala, hanno partecipato alla cerimonia di beatificazione di suor Eufrasia del Sacro Cuore di Gesù. La religiosa della congregazione delle Suore della Madre del Carmelo, è stata proclamata beata in una cerimonia presieduta dal cardinale Varkey Vithayathil, arcivescovo maggiore della Chiesa di rito siro-malabarese e concelebrata dal nunzio vaticano mons. Pedro Lopez Quintana.

    In un’intervista ad AsiaNews il card. Vithayathil spiega il valore di questo evento, “non per caso” coincidente con la festività di San Francesco Saverio nel 500esimo anniversario dalla sua nascita. Secondo il porporato, “la beatificazione di suor Eufrasia è un dono importante per la comunità non solo cristiana, in quanto rafforza la fede delle persone e rivolge le loro menti alla sfera spirituale: durante la cerimonia il fervore dei cuori dei presenti era palpabile”. “Questi momenti – prosegue il cardinale – sono utili alle persone di ogni fede per riscoprire la dimensione religiosa della loro vita, necessaria apre la coesistenza pacifica tra popoli e culture”.

    Suor Eufrasia, racconta il card. Vithayathil, era nota come “la madre che prega”, per la sua alta spiritualità e santità: trascorreva infatti ore a pregare davanti al Santissimo Sacramento. Egli ne ricorda poi il “viso radioso di gioia divina, che riusciva a trasmettere anche agli altri”. “La figura di suor Eufrasia - conclude - dedicata alla contemplazione e preghiera è un monito alla società contemporanea impegnata solo a conseguire successi materiali; la sua beatificazione è un appello a prendere coscienza dell’urgenza di armonizzare il servizio alla Chiesa con la solitudine e la preghiera”.

    Suor Eufrasia, al secolo, Rosa Eluvethingal era nata nel 1877 a Edathuruthy, nella diocesi di Trichur. È morta in India nel 1952: ad Ollur ha trascorso 40 anni della sua vita; è stata proclamata Serva di Dio nel 1987 e venerabile nel 2002. Ora, dopo la beatificazione, immagini e statue della religiosa potranno essere esposte nelle chiese sotto la supervisione dell’arcidiocesi di Trichur. Si ritiene che suor Eufrasia abbia compiuto diversi miracoli, tra cui  quello riconosciuto dal dicastero vaticano per le cause dei santi, della completa guarigione di un uomo di 55 anni affetto da tumore pelvico.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    12/06/2014 VATICANO - INDIA
    Suor Eufrasia Eluvathingal, la "madre che prega", è santa
    Questa mattina in Vaticano si è svolto il concistoro ordinario per la canonizzazione della religiosa indiana e di altri cinque beati. Saranno iscritti nell'Albo dei Santi il 23 novembre 2014. La suora, amatissima in tutta l'India, ha vissuto nell'adorazione e nel servizio per le novizie.

    19/05/2017 15:14:00 INDIA
    Suora indiana: preghiera e vicinanza possono trasformare i carcerati

    Suor Inigo Joachim opera come volontaria di Prison Ministry India. L’associazione cattolica lavora da 30 anni con i carcerati di tutta l’India. Il problema più grande è la solitudine dei prigionieri, abbandonati dalle famiglie. “Hanno bisogno della nostra presenza, di sostegno e di una spalla su cui piangere”. A loro volta, i detenuti “sono i nostri benefattori, danno significato alla nostra vocazione e alla nostra missione”.



    21/05/2011 INDIA
    Suor Eufrasia del Kerala, al via il processo di canonizzazione
    È stata proclamata beata appena due anni fa. Sarà la seconda religiosa proveniente dallo Stato del Kerala ad essere santa.

    06/05/2015 ITALIA - LAOS
    Papa Francesco proclama martire p. Borzaga. Missionario Omi: Festa per la Chiesa del Laos
    Ucciso nel 1960 a 28 anni dai guerriglieri comunisti, p. Borzaga è oggi esempio di fede e dedizione. P. Castrilli parla di “giornata di festa” per i missionari e per tutta la famiglia degli Oblati, “in particolare per i giovani”. Fonte di incoraggiamento per una Chiesa di minoranza che “va avanti nonostante le difficoltà”.

    23/11/2014 VATICANO-INDIA
    Il Papa per sei nuovi santi, due dall'India: Hanno servito il regno di Dio e ne sono diventati eredi
    Alla canonizzazione dei nuovi santi, in piazza san Pietro, papa Francesco sottolinea che "la salvezza non comincia dalla confessione della regalità di Cristo, ma dall'imitazione delle opere di misericordia mediante le quali Lui ha realizzato il Regno". Possiamo entrare nel regno di Dio "facendoci concretamente prossimo al fratello che chiede pane, vestito, accoglienza, solidarietà, catechesi". Per i due santi dell'India, Eufrasia Eluvathingal del Sacro Cuore e Kuriakose Elias Chavara, di rito siro-malabarico, presenti almeno 20mila indiani.



    In evidenza

    LIBANO-M. ORIENTE-VATICANO
    Patriarchi cattolici d’Oriente: Il genocidio dei cristiani, un affronto contro tutta l’umanità

    Fady Noun

    Colpite da guerre, emigrazione e insicurezza, le comunità cristiane si sono ridotte ormai a un “piccolo gregge” nell’indifferenza internazionale. Un appello a papa Francesco e alla comunità internazionale. Cattolici e ortodossi condividono gli stessi problemi. La fine dei cristiani in Oriente sarebbe “uno stigma di vergogna per tutto il XXI secolo”.


    COREA
    Vescovi coreani: No alle ‘provocazioni imprudenti’. Fermiamo l’escalation nucleare lavorando per la ‘coesistenza dell’umanità’



    I vescovi coreani hanno diffuso oggi un’Esortazione sulle tensioni crescenti attorno alla penisola coreana. La Corea del Nord, ma anche i “Paesi limitrofi” rischiano di compiere “azioni precipitose, senza freni”, che potrebbero portare alla “morte di innumerevoli persone” e a “piaghe profonde per l’intera l’umanità”. Ridurre le spese militari e potenziare le spese per lo sviluppo umano e culturale. L’appello a usare “la coscienza, l’intelligenza, la solidarietà, la pietà e il mutuo rispetto”. La preghiera nel giorno dell’Assunta, festa dell’indipendenza coreana.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®