19 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 12/06/2017, 08.54

    IRAN - QATAR - GOLFO

    Dall’Iran cibo e materie prime al Qatar per arginare il blocco dei Paesi del Golfo



    Teheran ha inviato cinque aerei carichi di alimenti freschi, come verdura e frutta. Ciascuno dei velivoli conteneva 90 tonnellate di merci. Tre navi pronte a partire con a bordo 350 tonnellate di cibo. Gli aiuti potrebbero proseguire “fino a che vi sarà richiesta”. Con l’ingresso degli aerei del Qatar aumenta del 17% il traffico aereo in Iran.

     

    Teheran (AsiaNews/Agenzie) - Teheran ha inviato cinque aerei carichi di cibo in Qatar. I vertici della Repubblica islamica rafforzano il loro sostegno a Doha, al centro di una controversia che ha portato alla rottura dei rapporti diplomatici e alla chiusura di spazio aereo e valichi di confine via terra con Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e altre nazioni del mondo arabo.

    Dietro il blocco l’accusa rivolta al Qatar di finanziare il terrorismo e di non fare fronte comune nella lotta - sponsorizzata da Riyadh e sostenuta dagli Stati Uniti - contro l’Iran, nemico numero uno di Riyadh nella regione.

    Intanto il Kuwait, che funge da mediatore nella controversia, sostiene che i vertici di Doha sarebbero pronti ad ascoltare le “preoccupazioni” dei suoi vicini.

    Shahrokh Noushabadi, portavoce di Iran Air, riferisce che “finora cinque aerei che trasportano cibo fresco, come frutta e verdura, sono stat inviati in Qatar, ciascuno dei quali con a bordo 90 tonnellate di merci”. Nei prossimi giorni è previsto l’invio di altro materiale. Non è chiaro se il carico di cibo è frutto di una transazione commerciale in atto fra i due Paesi o è da intendere come aiuto per arginare gli effetti del blocco imposto dall’Arabia Saudita. Noushabadi ha aggiunto che le consegne continueranno “fino a che vi sarà richiesta”.

    Secondo l’agenzia Tasnim sarebbero anche pronte tre navi con a bordo 350 tonnellate di cibo, pronte a salpare alla volta del Qatar. Teheran ha più volte invocato il dialogo e la diplomazia per cercare una soluzione alla crisi del Golfo. Nel frattempo la Repubblica islamica ha aperto il proprio spazio aereo ai velivoli del Qatar, con circa cento ingresso giornalieri in più rispetto al periodo pre-blocco imposto da Riyadh e Abu Dhabi. Le nuove rotte hanno aumentato il traffico aereo in Iran del 17%.

     

    Centro per bambini disabili a Rajshahi
    Centro per bambini disabili a Rajshahi


    Centro per bambini disabili a Rajshahi
    Centro per bambini disabili a Rajshahi


    Centro per bambini disabili a Rajshahi
    Centro per bambini disabili a Rajshahi


    Centro per bambini disabili a Rajshahi
    Centro per bambini disabili a Rajshahi


    Centro per bambini disabili a Rajshahi
    Centro per bambini disabili a Rajshahi


    Centro per bambini disabili a Rajshahi
    Centro per bambini disabili a Rajshahi


    Centro per bambini disabili a Rajshahi
    Centro per bambini disabili a Rajshahi


    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    05/06/2017 08:55:00 QATAR - GOLFO
    Fronte arabo contro il Qatar: fomenta il terrorismo e mina la sicurezza della regione

    Arabia Saudita, Bahrain, Egitto ed Emirati Arabi Uniti chiudono le frontiere e rompono le relazioni diplomatiche con Doha. Le sue politiche e il sostegno ai gruppi estremisti sono fonte di instabilità per il Medio oriente. Nelle scorse settimane presunte dichiarazioni sull’Iran dell’emiro del Qatar avevano alimentato la tensione. 

     



    05/07/2017 08:52:00 EGITTO - QATAR - GOLFO
    Crisi del Golfo: il fronte anti-Qatar si incontra al Cairo. Per Doha richieste “impraticabili”

    Previsto per oggi un vertice fra Arabia Saudita, Bahrain, Emirati Arabi Uniti ed Egitto. Ieri è arrivata la risposta del Qatar alla lista di richieste avanzate dagli alleati del Golfo. Nessuna notizia è trapelata sul contenuto della missiva. Ieri il ministro degli Esteri del Qatar aveva definito “irreali e impraticabili” le imposizioni a Doha e denunciato un attacco alla “ libertà di pensiero”. 

     



    17/07/2017 11:43:00 QATAR - GOLFO
    Gli Emirati dietro le false notizie che hanno innescato la crisi del Golfo

    È quanto rivelano fonti ufficiali Usa rilanciate dal Washington Post. Abu Dhabi smentisce e afferma di “non aver ricoperto alcun ruolo” nella vicenda. La Fifa smentisce le voci secondo cui l’Arabia Saudita e altre nazioni arabe avrebbero chiesto di togliere i mondiali del 2022 al Qatar.

     



    12/07/2017 08:58:00 QATAR - USA - GOLFO
    Crisi del Golfo: per Riyadh è “insufficiente” l’accordo anti-terrorismo fra Usa e Qatar

    Per i leader dei Paesi arabi il patto siglato da Washington e Doha non basta per risolvere la crisi. Resterano in vigore le sanzioni diplomatiche e commerciali sino a che Doha non soddisferà le “giuste richieste”. Il Qatar ricorda che è l’unico Paese della regione ad aver firmato un documento contro il terrorismo. Prosegue la campagna di Al Jazeera per la libertà di stampa.

     



    06/07/2017 11:24:00 QATAR - GOLFO
    Crisi Golfo, analista Al Jazeera ad AsiaNews: stabilità in pericolo, ma l’Occidente è inerte

    Uno scontro inasprito da questioni politiche e personali che vede opposte due “visioni” del Medio oriente. Doha vuole riforme e maggiore libertà; per Riyadh e Abu Dhabi vi sono minacce per le monarchie e il loro dominio. Il Qatar respinge le richieste dei sauditi, che preparano nuove sanzioni. L’anomala escalation della controversia che cancella diplomazie e relazioni internazionali. 

     





    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®