15/09/2007, 00.00
PAKISTAN
Invia ad un amico

Islamabad, fra pochi giorni riapre la Moschea rossa

L’ordine ufficiale verrà emanato entro pochi giorni dal ministero dell’Interno. Il luogo di culto chiuso con la forza lo scorso luglio, dopo una settimana di scontri violenti con la polizia.
Islamabad (AsiaNews/Agenzie) – Il governo pakistano ha deciso che tra pochi giorni verrà riaperta la Lal Masjid, la famigerata Moschea Rossa di Islamabad, chiusa con la forza dopo una settimana di scontri violenti lo scorso luglio. L’ordine di riapertura verrà reso noto dal ministero dell’Interno.
 
Il luogo di culto, che ospita la madrassah Jamia Hafsa, è balzato agli onori della cronaca sin dal marzo scorso, quando i suoi studenti hanno occupato una libreria per bambini adiacente alla loro scuola per protestare contro la demolizione di sette moschee della capitale. Pochi giorni dopo, alcune studentesse della stessa madrassah sono entrate con la forza in un’abitazione privata ed hanno rapito una donna, sua cognata e la nipotina di sei mesi, accusate di gestire una casa di piacere.
 
Nonostante questi episodi (e molti altri casi del genere), il governo del presidente Musharraf non è intervenuto sino alla crisi di luglio, quando i fedeli della Lal Masjid si sono asserragliati all’interno dell’edificio per protestare contro alcuni arresti e sono arrivati ad uno scontro diretto, durato circa una settimana, con le forze dell’ordine. Le vittime “ufficiali” dello scontro furono 86.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Una “rivoluzione islamica” per il Pakistan
13/07/2007
Protestavano contro l’estremismo islamico, arrestate
15/05/2007
Per i talebani è finita la tregua in Waziristan: almeno 47 morti in due attacchi suicidi
16/07/2007
Fra il governo e la moschea rossa spunta un mediatore: l’imam della Mecca
08/06/2007
L’attacco suicida alla Moschea Rossa mirava ai poliziotti
07/07/2008