18 Dicembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 30/01/2017, 08.57

    PAKISTAN

    Pakistan, ricompare un professore attivista scomparso



    Salman Haider era sparito a Islamabad lo scorso 6 gennaio. Prima di lui, si sono perse le tracce di due blogger di Lahore. Un altro blogger disperso si è messo in contatto con la famiglia. Nessuna notizia del presidente della Civil Progressive Alliance of Pakistan.

    Islamabad (AsiaNews) – Salman Haider, famoso professore e poeta pakistano e uno dei cinque intellettuali attivisti scomparsi da oltre tre settimane, ha fatto ritorno a casa. Lo ha confermato Zeeshan Haider, il fratello, che ha anche definito “buone” le sue condizioni di salute, senza aggiungere altri particolari. Nel frattempo anche la famiglia di Ahmed Raza Naseer, blogger malato di poliomelite di cui si erano perse le tracce dal 7 gennaio, ha ricevuto prime notizie del parente. Rimane ignota la situazione degli altri tre blogger e attivisti sequestrati, tra i quali anche il presidente della Civil Progressive Alliance of Pakistan.

    Haider, docente alla Fatima Jinnah Women’s University di Rawalpindi, era scomparso il 6 gennaio scorso alla periferia di Islamabad, dove si trovava per un viaggio di lavoro. In favore del suo rilascio, così come di quello degli altri intellettuali, si sono espressi numerosissimi cittadini, attivisti e leader religiosi cristiani e musulmani.

    Mentre la famiglia gioisce per il suo ritorno, rimangono oscure le motivazioni del sequestro e i responsabili della detenzione. Fin dall’inizio i sospetti sono ricaduti sulle forze di polizia, dato che il professore e gli altri attivisti avevano denunciato a lungo l’estremismo religioso dilagante nel Paese e l’atteggiamento radicale di alcune fazioni delle forze di sicurezza e del governo.

    In particolare, Haider ha condotto campagne di sensibilizzazione contro le sparizioni forzate nella provincia del Balochistan. Uno studio della Commissione sulle sparizioni forzate dello scorso dicembre 2016, riporta che dal 2011 in quella provincia sono stati ritrovati i corpi di 936 persone scomparse.

    Nelle scorse settimane, accanto ai sostenitori degli attivisti scesi in piazza per manifestare, alcuni estremisti islamici hanno anche diffuso accuse di blasfemia – crimine che in Pakistan è punito con la pena di morte – contro chi chiedeva il ritorno a casa di colleghi e amici. Uno di questi estremisti, un noto presentatore televisivo, è indagato per aver incitato a intraprendere azioni violente e per aver diffuso “discorsi di odio”

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    01/02/2017 12:30:00 PAKISTAN
    Lahore, accusa di “blasfemia sui social network”. Rischiano la pena di morte gli intellettuali attivisti scomparsi

    L’unico ad essere ricomparso è il professor Salman Haider; gli altri quattro blogger mancano da quasi un mese. La denuncia è stata presentata dalla Shuhada Foundation. Se dovessero essere assolti, “la loro vita sarà comunque miserabile”.



    24/01/2017 15:37:00 PAKISTAN
    Attivisti pakistani: Il sequestro degli intellettuali è un fallimento dello Stato

    Da quasi tre settimane si sono perse le tracce del professor Salman Haider e di quattro blogger di Lahore. Forse sono stati rapiti per aver criticato le frange radicali del governo e dei militari. Chi è accusato di qualche crimine deve avere il diritto di difendersi davanti a un giudice. Il Pakistan ai primi posti tra i Paesi più a rischio per giornalisti e difensori dei diritti umani.



    18/01/2017 09:05:00 PAKISTAN
    Lahore, torturato uno studente per aver twittato in favore di intellettuali attivisti scomparsi

    Suhail Ahmad studia giurisprudenza alla University Law College e si è distinto per numerose competizioni studentesche. Un gruppo di radicali lo ha prelevato dalla sua stanza del campus e trascinato in un luogo segreto. È stato torturato e tenuto in ostaggio per tre ore. Aperta un’indagine contro gli aggressori.



    19/01/2017 11:21:00 PAKISTAN
    Pakistan, cristiani e musulmani chiedono il rilascio degli intellettuali attivisti scomparsi (Foto)

    La Commissione per i diritti umani ha organizzato un seminario. I parenti degli intellettuali rapiti respingono le accuse di blasfemia, mosse dai radicali islamici. “È solo una mossa per rinchiuderli dietro le sbarre dopo il loro eventuale rilascio”.



    28/01/2017 09:03:00 PAKISTAN
    Pakistan mette al bando un presentatore televisivo: diffonde “discorsi d’odio” contro gli attivisti scomparsi

    Aamir Liaquat Hussain conduce un programma sul canale Bol News. In passato è stato al centro delle polemiche per aver distribuito bambini abbandonati a coppie senza figli e per aver ospitato radicali islamici critici degli ahmadi. I suoi commenti rischiano di provocare reazioni violente contro coloro che chiedono il ritorno a casa dei cinque intellettuali spariti.





    In evidenza

    IRAQ
    Parroco di Amadiya: Avvento fra i profughi di Mosul, la solidarietà più forte delle difficoltà (Foto)



    P. Samir racconta un clima di gioia e di speranza, nonostante la mancanza di risorse e il calo negli aiuti. La lotta per sopravvivenza ha accresciuto il legame di unione fra cristiani e con musulmani e yazidi. Ancora oggi il centro ospita 150 rifugiati, il 70% dipende dalle risorse stanziate dalla Chiesa. Centinaia di giovani all’incontro di preghiera in preparazione al Natale.


    VATICANO-ASIA
    Xenofobia e populismo. Il caso dell’Asia

    Bernardo Cervellera

    Il simposio sul tema, voluto dal Consiglio mondiale delle Chiese (Wcc) e dal Dicastero vaticano per il servizio dello sviluppo umano integrale. Nella crescente ostilità verso gli altri, considerati come nemici e stranieri, tracciare le piste per l’impegno delle Chiese. I “migranti” tema politico importante in Germania e nella Brexit del Regno Unito. Testimonianze dall’America latina e dall’Africa. Esperienze asiatiche affidate al direttore di AsiaNews.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®