10/08/2018, 11.35
INDONESIA
Invia ad un amico

Presidenziali 2019, Widodo sceglie un musulmano come vice

di Mathias Hariyadi

Il candidato vice presidente sarà Kiwi Hajj Ma'ruf Amin, capo del Consiglio degli ulema indonesiano. La scelta del capo dei religiosi musulmani moderati per arginare gli estremisti islamici. I commentatori affermano che “Jokowi” teme soprattutto le campagne sui social dei radicali islamici.

Jakarta (AsiaNews) – Cambia l’assetto politico al vertice in vista delle elezioni presidenziali 2019. Ieri sera, il presidente indonesiano Joko “Jokowi” Widodo ha annunciato che il suo vicepresidente per le elezioni di aprile sarà Kiwi Hajj Ma'ruf Amin, 75 anni e presidente del Consiglio degli ulema indonesiano. La scelta ha colto di sorpresa le élite politiche e la società indonesiana. Anche perché, fino a un’ora prima dell’annuncio, il candidato in pectore al posto di vicepresidente era Mahfud Md, ex ministro della giustizia.

Secondo alcune voci, i consiglieri politici di Widodo lo hanno consigliato di scartare Mahfud dal momento che egli non è ben visto dal Nahdlatul Ulama e dal suo partito politico, il National Awakening Party. Altri commentatori affermano che il vero avversario per Widodo alle prossime elezioni non sarà il generale Prabowo Subianto ma gli islamisti.

Amin è l'autorevole capo del Consiglio degli Ulema indonesiani. In passato aveva rilasciato una dichiarazione dove condannava l'alleato politico di Widodo, l'ex governatore di Jakarta di etnia cinese Basuki Tjahaja Purnama, per aver insultato il Corano nel mezzo di una campagna elettorale a Jakarta. In quell’occasione anche i radicali musulmani avevano condotto diverse campagne social contro il governatore di Jakarta, che ha perso il suo secondo mandato.

“Jokowi” teme che la stessa campagna sui social possa danneggiarlo dal punto di vista politico. Per molti anni personalità religiose e politiche appartenenti al mondo islamico lo hanno accusato di essere anti-islam; di provenire da una famiglia comunista e dal Partito Comunista indonesiano (Pki); di favorire le minoranze cinesi, molto potenti nel Paese, che vengono in Indonesia a lavorare nelle multinazionali e in diverse società commerciali.

“Alcuni in Indonesia forse si sono domandati perché è stato scelto il professor Dr. Ma'ruf Amin. Perché è una figura religiosa saggia”, ha detto Widodo ieri sera. “Penso che ci completiamo a vicenda, nazionalisti e religiosi”.

La scelta di eleggere Amin è vista come una sorta di “armistizio” di Jokowi per ridurre il potere religioso e politico dei radicali musulmani.

Il partito d’opposizione Gerindrra ha chiesto al generale Prabowo Subianto, sconfitto nel 2014 alle elezioni da “Jokowi”, di cercare un leader religioso musulmano come vice. Tuttavia egli ha dichiarato che correrà per le elezioni con il vice governatore di Jakarta, il miliardario Sandiaga S. Uno, che ha fatto una donazione di 500 trilioni di rupie indonesiane (circa 300 milioni di euro) . La scelta a sorpresa di Amin da parte di “Jokowi” ha sorpreso però l’opposizione e potrebbe spingere il generale, che ha amicizie tra le élite musulmane, a cambiare nome per la vicepresidenza.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Jakarta, la Corte costituzionale respinge il ricorso di Prabowo sulle elezioni
27/06/2019 12:59
Jakarta: sconfitto alle urne, Subianto ricorre alla Corte costituzionale
24/05/2019 14:59
Jihadisti dello Stato islamico arrestati per le proteste di Jakarta
24/05/2019 12:26
Jakarta, torna la calma dopo la seconda notte di violenze
23/05/2019 10:36
Violenze a Jakarta: la polizia smentisce le morti e denuncia ‘azioni premeditate’
22/05/2019 11:29