12/09/2018, 10.46
COREA DEL SUD - VATICANO
Invia ad un amico

Seoul, i sentieri del martirio sono meta ufficiale di pellegrinaggio

Il Vaticano ha riconosciuto i cammini della capitale come siti internazionali di pellegrinaggio. È la prima volta per l’Asia. Il 14 settembre la messa di celebrazione e la consegna della Benedizione Apostolica. Card. Yeom: “Emozionati come discendenti dei martiri e membri della Chiesa asiatica”.

Seoul (AsiaNews) – Seoul, con la sua storia e i suoi martiri, è meta ufficiale di pellegrinaggio. Lo ha deciso il Vaticano, riconoscendo i cammini della capitale coreana come “siti internazionali di pellegrinaggio”. È la prima volta per l’Asia.

La cerimonia di proclamazione si terrà il 14 settembre presso il santuario dei martiri Seosomun, il più grande monumento ai martiri di Corea. Per l’occasione, il parco storico di Seosomun sarà aperto al pubblico, in anticipo rispetto l’apertura ufficiale, prevista per la fine di quest’anno. Il sito è un luogo chiave della storia della Chiesa coreana: 44 santi e 27 beati vi furono martirizzati. La messa di celebrazione sarà presieduta dall’arcivescovo mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione insieme al card. Andrew Yeom Soo-jung, arcivescovo di Seoul e amministratore apostolico di Pyongyang. Più tardi, mons. Alfred Xuereb, nunzio apostolico in Corea, consegnerà la Benedizione Apostolica.

“Come discendenti dei martiri che, con il loro spontaneo abbraccio alla fede, sono stati costretti a sopportare terribili persecuzioni e sofferenze, e come membri della Chiesa asiatica, attendiamo con emozione il riconoscimento ufficiale da parte della Chiesa universale dei ‘Sentieri del pellegrinaggio cattolico di Seoul’”, ha affermato il card. Yeom.

L’iniziativa dei pellegrinaggi nella capitale sudcoreana nasce per volontà del card. Yeom, nel settembre del 2013. Dopo la visita apostolica di papa Francesco nel 2014, l’arcidiocesi di Seoul organizza in modo ufficiale “I sentieri del pellegrinaggio cattolico di Seoul”, in cooperazione con il governo locale. I percorsi si dividono in tre parti: la “Via della Buona Nuova”, la “Via della Vita Eterna” e la “Via dell’Unità”.

Intanto, 30 leader cattolici asiatici da 13 Paesi, e 30 giovani cattolici provenienti da nove nazioni sono impegnati nella Settimana del pellegrinaggio di Corea del 2018, che si tiene dal 10 al 15 settembre. Essi percorreranno i sentieri di Seoul, visitando inoltre i santuari locali di Solmoe e Haemi.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Card. Yeom: la Dichiarazione di Panmunjom è speranza per una pace duratura
30/04/2018 14:31
Oltre 3mila fedeli in pellegrinaggio per la beatificazione dei 124 Servi di Dio
07/09/2011
Mons. You: il summit intercoreano, un’occasione ‘storica’ per la pace
17/04/2018 14:12
Seoul, le “rotte dei martiri” per rilanciare la fede e il rapporto con Dio
28/08/2013
Pechino appoggia i summit intercoreani e con gli Usa. Non si parlerà di diritti umani
04/04/2018 08:46