16 Dicembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 29/04/2017, 09.29

    CINA

    Tre anni di carcere per Li Heping, avvocato cristiano per i diritti umani



    Il processo condotto a porte chiuse. È uno degli avvocati e attivisti per i diritti arrestati nel luglio 2015. Durante la prigionia Li ha subito torture. In assenza di reati durante la sospensiva non dovrà scontare la  pena.

    Pechino (AsiaNews) – Un tribunale cinese ha condannato a tre anni di carcere un importante avvocato per i diritti umani cristiano protestante, accusato di sovversione del potere statale. La corte ha comunicato ieri che la pena è soggetta ad una sospensiva di quattro anni.

    Li Heping è uno degli avvocati e attivisti per i diritti arrestati nel luglio del 2015, in occasione di una campagna di repressione da parte delle autorità cinesi, denominata “709”. Dei circa 300 arrestati, molti dei quali cristiani, egli è tra i quattro ancora in detenzione. Durante il periodo di prigionia, Li ha subito torture fisiche e psicologiche. In passato egli ha prestato assistenza legale a dissidenti, vittime di sgomberi forzati e membri della Falun Gong, gruppo spirituale di meditazione messo al bando da Pechino.

    La legge prevede che in assenza di reati durante il periodo di sospensiva, Li non sconti la sua pena, sebbene sia già agli arresti da quasi due anni. Secondo una dichiarazione del tribunale di Tianjin di ieri, alla fine del processo Li avrebbe espresso gratitudine e rammarico al gruppo di giudici, procuratori e al collegio difensivo. In virtù di questo “rimorso”, la corte ha affermato che l’avvocato attivista potrebbe chiedere la condizionale. Il comunicato, pubblicato online, ha spiegato che il processo è stato condotto a porte chiuse poiché il caso riguardava segreti di Stato.

    Le autorità giudiziarie affermano che dal 2008 Li Heping è più volte ricorso ad Internet e ad interviste con i media stranieri per screditare o attaccare il potere statale e il sistema legale cinesi. Egli è stato accusato anche di aver utilizzato fondi esteri per intervenire in casi legali di alto profilo e di esser colluso con “attivisti religiosi illegali”, colleghi avvocati e altre persone non specificate, allo scopo di far sentire i cittadini cinesi insoddisfatti delle istituzioni.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    03/05/2017 12:02:00 CINA
    Avvocati internazionali per il rilascio di Xie Yang, detenuto da Pechino

    La International Commission of Jurists (Icj) ha diffuso un comunicato. Sam Zarifi: “Avvocati come lui indispensabili per garantire diritti umani e stato di diritto in Cina”. Durante la detenzione inflitte gravi torture e maltrattamenti. Chen Guiqiu, moglie dell’avvocato: “Avevano promesso la sua liberazione entro aprile”. La promessa di scarcerazione legata alla registrazione di una “video-confessione”.



    28/03/2017 14:34:00 CINA
    Suzhou, 9 attivisti per i diritti umani detenuti in segreto da settembre

    L’8 settembre 2016 la polizia ha sequestrato i manifestanti fuori dal tribunale del popolo a Suzhou. Otto sono sotto “sorveglianza residenziale in un luogo designato” (Rsdl), mentre un altro è stato formalmente arrestato. Gli arrestati protestavano contro la condanna di Fan Mugen. Alcuni dei detenuti sono accusati di aver inviato on-line messaggi “politicamente sensibili”. Nel mese di novembre altri arresti da parte della polizia. Il Comitato delle Nazioni Unite contro la tortura: “L’Rsdl misura ampiamente abusata e aperta ad interpretazione e applicazione illecite”. Undici Paesi hanno chiesto di porre fine alla pratica.



    25/04/2017 14:12:00 CINA
    Rinviato senza motivo il processo a Xie Yang. Presenti manifestanti e diplomatici

    L’avvocato è accusato di “incitamento alla sovversione del potere statale”. È uno dei massimi rappresentanti del “gruppo 709”: avvocati e attivisti detenuti dal 2015. L'Unione europea: “Seguiamo il caso con attenzione”.



    29/01/2016 09:00:00 CINA
    Guangzhou, condannati tre dissidenti: un "messaggio chiaro da parte di Xi Jinping"

    Il Chinese Human Rights Defender critica il verdetto contro l’avvocato Tang Jingling e gli attivisti Yuan Xinting e Wang Qingying. Questi hanno “soltanto esercitato i loro diritti umani di base”. Le Nazioni Unite ne avevano richiesto il rilascio più di un anno fa. Torture fisiche e psicologiche durante i 20 mesi di detenzione preventiva.



    21/11/2017 08:16:00 CINA
    Condannato ‘per sovversione’ a due anni l’avvocato cristiano Jiang Tianyong

    Ha difeso Gao Zhisheng e Chen Guangcheng, membri della Falun Gong e malati di Aids infettati dalla cliniche di Stato. Pur avendo la possibilità di fuggire negli Usa, ha preferito rimanere in Cina per difendere i suoi colleghi avvocati, vittime della repressione del “709”.





    In evidenza

    MEDIO ORIENTE - USA
    Gerusalemme capitale, cristiani in Medio oriente contro Trump: distrugge le speranze di pace



    Il patriarcato caldeo critica una scelta che “complica” la situazione e alimenta “conflitti e guerre”. Il card. Raï parla di “decisione distruttiva” che viola le risoluzioni internazionali. Il papa copto Tawadros II cancella l’incontro col vice-presidente Usa Pence. Continua la protesta “rassegnata” dei palestinesi. Attivisti israeliani: gli Usa hanno abdicato al ruolo di mediatori nella regione. 

     


    CINA
    Le false promesse di Xi Jinping e la cacciata della ‘popolazione più bassa’ da Pechino

    Willy Wo-Lap Lam

    Decine di migliaia di migranti e le loro famiglie sono stati espulsi e mandati via dalla capitale. Eppure al recente Congresso del Partito, il presidente Xi ha promesso sostegno e aiuti contro la povertà. Nessuna ricompensa e nessun aiuto legale o caritativo per gli sfollati. Esiste nel Paese un “darwinismo sociale”, che condanna all’emarginazione le classi rurali e fa godere di privilegi e aiuti le classi cittadine. Per gentile concessione della Jamestown Foundation.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®