01/05/2012, 00.00
TURCHIA
Invia ad un amico

Ankara prepara una nuova costituzione, con meno potere ai militari

La commissione è composta da membri dei vari partiti e ha chiesto suggerimenti e proposte da gruppi della società civile. Erdogan minaccia di ricorrere a un referendum se la nuova stesura non passerà al parlamento entro al fine dell'anno.

Istanbul (AsiaNews/Agenzie) -  Una commissione parlamentare turca sta per iniziare la stesura di una nuova costituzione che sia pienamente civile. La nuova carta dovrebbe essere più democratica e cambiare quella esistente da circa 30 anni, che dava molto potere ai militari.

La precedente costituzione, stilata dall'esercito, frenava i diritti civili e ignorava quasi del tutto i diritti delle minoranze come i curdi. Il comitato che elaborerà la nuova stesura entro la fine dell'anno, è composto da membri di tutti i partiti e ha chiesto suggerimenti e proposte da vari gruppi della società civile.

La nuova costituzione potrebbe aprire la possibilità di un riconoscimento giuridico anche delle minoranze religiose non musulmane, come la Chiesa cattolica (v.: 23/04/2012 Chiesa cattolica turca chiede il ritorno di 200 proprietà. Ma è meglio domandare il riconoscimento giuridico).

Prima di fare questo passo, il premier Tayyip Erdogan (v.foto) ha cambiato i vertici dell'esercito e ha aperto un processo contro diverse autorità militari accusati di preparare un colpo di Stato ( v.: 10/01/2012 Il 2012 di Erdogan comincia con l'arresto dell'ex capo dell'esercito e la strage oscurata).

Se in parlamento non si raggiungerà il consenso sulla nuova costituzione, Erdogan ha promesso di ricorrere a un referendum nazionale.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
La sentenza per l’uccisione di Hrant Dink non fa luce sui veri mandanti
18/01/2012
La questione armena e le tensioni fra Ankara e Parigi
24/12/2011
L’uccisione di mons. Padovese e la nascita della nuova Turchia
04/06/2011
Imminente l’accordo fra Turchia e Armenia. I giovani lo sperano da tanto tempo
29/09/2009
Istanbul, İmamoğlu per un centro giovanile in ricordo di Hrant Dink
20/01/2021 12:05


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”