30/03/2009, 00.00
PAKISTAN
Invia ad un amico

Attacco terroristico all’accademia di polizia di Lahore

Almeno quindici le vittime accertate. Irruzione alle prime luci del mattino. All’interno della struttura si trovavano circa 800 persone. Le forze speciali della polizia pakistana hanno circondato l’accademia.

Lahore (AsiaNews/Agenzie) – È ancora in corso l’attacco terroristico alla Manawan Police Training Center, accademia di polizia nei sobborghi di Lahore, capitale del Punjab. Gli assalitori ha fatto irruzione nel compound alle prima luci del mattino lanciando granate e sparando all’impazzata. All’interno della struttura si trovavano circa 800 persone, tra allievi dell’accademia e istruttori, che si apprestavano a iniziare il quotidiano programma di addestramento.

Le forze speciali della polizia pakistana hanno circondato l’accademia ed è stato disposto lo stato di massima allerta nell’area. Un ufficiale dei polizia dell’accademia afferma che non si conosce ancora il numero degli assalitori e quanti di essi siano morti nella sparatoria. Le vittime accertate dell’attacco sono quindici e almeno 40 i feriti, ma le forze di sicurezza pakistane affermano che il numero dei morti può essere maggiore.

Secondo le prime ricostruzioni,gli assalitori sono entrati nel compound indossando divise della polizia. Alcuni testimoni presenti sul posto affermano di aver sentito almeno 5 esplosioni e dichiarano che il maggior numero di vittime si è verificato nella zona dell’ingresso dell’accademia.

Rehman Malik, consigliere del primo ministro per gli affari interni, ha dichiarato che l’Accademia non era dotata dei dispositivi di sicurezza necessari per fronteggiare un’azione terroristica, questo nonostante ai primi di marzo la città di Lahore era stata teatro dell’attentato alla nazionale di cricket dello Sri Lanka, avvenuto in pieno giorno nella centralissima Piazza della libertà.

Lahore è inoltre al centro di tensioni che vedono contrapposti il presidente Asif Ali Zardari e Shabbaz Sharif, governatore della provincia del Punjab e fratello del leader del Pakistan Muslim League (Mpl).La Corte suprema pakistana ha interdetto i due politici musulmani da ogni incarico pubblico suscitando proteste e manifestazioni di piazza che nel mese di marzo sono sfociate anche in scontri tra la polizia e i sostenitori del Mpl.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Lahore: leader talebano rivendica l’attacco terrorista alla scuola di polizia
31/03/2009
Chiesa pakistana condanna l’attentato a Lahore
30/03/2009
Elezioni in Pakistan: Imran Khan si autoproclama vittorioso
26/07/2018 14:27
Lahore, commando armato attacca la squadra di cricket dello Sri Lanka
03/03/2009
Arrestati 250 sospetti per l’attentato di Lahore. Il governo di Zardari sotto accusa
06/03/2009


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”