04/11/2009, 00.00
EMIRATI ARABI UNITI
Invia ad un amico

Eau, nasce il primo robot interattivo in lingua araba

Il progetto curato da un team di studenti e ricercatori dell’Università di Al-Ain è costato 200 mila dollari. Il robot indossa abiti della tradizione, parla l’arabo classico e verrà utilizzato come assistente ai clienti nei centri commerciali. Il settore della tecnologia informatica crescerà del 12,4% tra il 2008 e il 2013.
Al-Ain (AsiaNews/Agenzie) – È il primo esemplare di robot che parla in perfetto arabo e, presto, verrà prodotto in serie per essere utilizzato come “personale” nei centri commerciali. Ibn Sina – questo il nome scelto – è stato progettato e costruito da un gruppo di studenti e ricercatori dell’Università degli Emirati Arabi Uniti di Al-Ain, i quali lo definiscono “il primo robot socialmente interattivo in lingua araba al mondo”.
 
Ibn Sina – o Avicenna – deriva il proprio nome dal filosofo musulmano dell’XI secolo, indossa gli abiti della tradizione islamica (nella foto) ed è in grado di parlare perfettamente l’arabo classico. Entro sei mesi dovrebbe essere ultimato il progetto di sviluppo e verrà utilizzato nei centri commerciali come receptionist, addetto alle vendite e in aiuto ai clienti.
 
Nikolaos Mavridis, immigrato di origini greche e coordinatore del centro di ricerca universitario, sottolinea “l’entusiasmo mostrato dagli studenti” nello sviluppo del progetto. “[Il robot] può compiere diverse cose da solo – spiega il docente – tra cui rispondere alle domande, connettersi a internet per raccogliere informazioni e mostrare articoli ai quali è interessato il cliente”.
 
Il robot è già stato “testato” per un giorno intero in un centro commerciale di Al-Ain ed entro sei mesi dovrebbe essere pronto per la commercializzazione. “Siamo molto vicini a renderlo abile al lavoro – conclude Nikolaos Mavridis – e vi sono diversi acquirenti interessati al progetto”.
 
Il progetto che ha portato alla nascita di “Avicenna” è stato finanziato dalla leadership politica del Paese; la ricerca tecnologica e scientifica potrebbero infatti costituire un’alternativa a una economia basata soprattutto sul petrolio e l’edilizia legata al turismo.
 
L’investimento per la costruzione del robot è di circa 200 mila dollari Usa, ma nel futuro i finanziamenti potrebbero crescere in modo sostanziale. Secondo l’Information Data Corporation (Idc), impresa che studia il mercato globale, gli investimenti nel settore della tecnologia informatica negli Eau dovrebbe crescere del 12,4% tra il 2008 e il 2013, per un volume complessivo di 1,83 miliardi di dollari.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Un simposio in onore di p. Samir Khalil: la sapienza e l'umiltà
28/05/2018 12:31
Gli Emirati guardano allo spazio per rilanciare ricerca e occupazione (giovanile)
06/10/2021 08:56
Emirati: oltre tolleranza e innovazione, un paradiso fiscale per evasori e trafficanti
24/11/2021 09:42
Ad Abu Dhabi gli Stati del Golfo mostrano la loro fame di armi
18/02/2013
A Dubai il centro commerciale più grande del mondo
01/12/2012


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”