07/11/2012, 00.00
USA - ASIA
Invia ad un amico

La vittoria di Obama preoccupa i mercati, ma potenzia il matrimonio gay

Mitt Romney ha riconosciuto la sconfitta. I mercati asiatici sono quasi immobili. Preoccupazione per il "fiscal cliff", l'incremento delle tasse e il tetto del debito Usa da decidere alla fine del 2012. Legalizzati con il voto alle urne i matrimoni dello stesso sesso nel Maine e nel Maryland.

Hong Kong (AsiaNews) -  "Per gli Stati Uniti, il meglio deve ancora venire": così Barack Obama ha arringato i suoi elettori nel discorso della sua vittoria a Chicago. Il presidente degli Stati Uniti ha conquistato il suo secondo termine, accettato anche dallo sfidante Mitt Romney, ma gli economisti guardano con preoccupazione al futuro.

Mentre si diffonde nel mondo la notizia della vittoria di Obama, i mercati asiatici segnano pochi cambiamenti: quasi piatte le borse di Tokyo, Seoul e Hong Kong.

I timori dei mercati si concentrano sul futuro e sul cosiddetto "fiscal cliff", il "precipizio fiscale" che l'America dovrà affrontare con il 1mo gennaio 2013.

Alla fine del 2012 scadono gli incentivi fiscali stabiliti dall'era Bush e il governo deve incrementare di 600 miliardi di dollari le tasse. Allo stesso tempo, Obama e il Congresso - dominato dai suoi oppositori - devono trovare una soluzione per il tetto del debito Usa, che ha raggiunto cifre da capogiro, per non incorrere in  tagli automatici alla spesa.

Nonostante alcuni segnali positivi nella scorsa settimana, la disoccupazione negli Usa rimane intorno all'8% e si pensa che il futuro possa portare perfino alla recessione. Le prospettive non sono incoraggianti per le economie asiatiche, che per l'export si basano molto sulla domanda dagli Usa e dall'Europa.

In compenso, la vittoria di Obama ha già portato a qualche cambiamento di costume: nel Maine e nel Maryland si è andati alle elezioni per approvare il matrimonio fra persone dello stesso sesso. Finora i matrimoni gay erano riconosciuti in Massachusetts, Iowa, New York, Connecticut, New Hampshire, Vermont e District of Columbia, ma come decisione della corte suprema. La vittoria alle urne mostra un profondo cambiamento nella mentalità della popolazione Usa. Quest'anno Barack Obama è diventato il primo presidente a sostenere questo tema, cambiando la posizione che egli aveva assunto nel 2008.

Secondo alcuni exit poll, i tre quarti di coloro che volevano il voto sul matrimonio gay sono sostenitori di Barack Obama.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Borse asiatiche in discesa: timori per il debito europeo, mentre il petrolio si alza
05/04/2012
Ben Bernanke ancora a capo della Fed, ma con molti oppositori
29/01/2010
Ben Bernanke “uomo dell’anno”, mentre si attende l’iperinflazione e un governo mondiale
29/12/2009
Un mondo pieno di debiti, produrrà crisi economiche e politiche (IV)
12/04/2018 12:01
Lo squilibrio cinese, fra eccedenze valutarie e manipolazione dello yuan (III)
11/04/2018 14:48


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”