19/11/2021, 10.17
PAKISTAN
Invia ad un amico

Lahore: rilasciato il leader del gruppo estremista Tehreek-e-Labbaik Pakistan

di Shafique Khokhar

Saad Rizvi è stato scarcerato a seguito degli accordi siglati tra il governo e il partito islamista. Rimosso anche il bando nei confronti della formazione. Il pastore Javed Maish: "Tlp colpevole della morte di diverse persone".

Lahore (AsiaNews) - Hafiz Saad Hussain Rizvi, capo del Tehreek-e-Labbaik Pakistan (Tlp), è stato rilasciato ieri dal carcere di Kot Lakhpat (Punjab) su decisione dell’Alta Corte. Dopo aver raggiunto la moschea di Rehmatul Lil Alameen, quartier generale del partito islamista di estrema destra, centinaia di affiliati l’hanno accolto e salutato. 

Rizvi, figlio del fondatore dell’organizzazione, era stato arrestato il 12 aprile di quest’anno con l’accusa di terrorismo. Il Tlp aveva organizzato violente proteste per costringere il governo ad espellere dal Paese l’ambasciatore francese dopo la pubblicazione di alcune vignette satiriche sul profeta Maometto. Due giorni dopo le autorità hanno messo al bando la formazione fondamentalista.

In segno di protesta il 22 ottobre il Tlp ha iniziato una marcia verso Islamabad lungo una delle arterie principali del Paese, chiedendo la scarcerazione del proprio leader e il rilascio di altri detenuti. Negli scontri che si sono registrati a Lahore e Gujranwala sono morti almeno 7 agenti di polizia e decine di persone sono rimaste ferite. A seguito di un accordo tra il governo pakistano e il Tlp, a inizio mese sono stati rilasciati circa 2mila membri del partito; rimosso nei loro confronti anche il divieto di partecipazione politica. Il 10 novembre Rizvi e lo stesso Tlp sono stati cancellati “con effetto immediato” dalle liste anti-terrorismo in cui erano stati inseriti in precedenza dal governo, ha dichiarato il Dipartimento dell’Interno del Punjab.

“Il Tlp è stato bandito per motivi ragionevoli”, ha detto ad AsiaNews Javed Maish, pastore della Christ Savior Church a Essa Nagri. “Il Tehreek-e-Labbaik è colpevole della morte e del ferimento di personale delle Forze dell’ordine e di passanti innocenti. Rizvi era stato arrestato per fermare la violenza, le uccisioni e i danni alle proprietà. Non posso fare altro che pregare per la pace e l’armonia nel Paese”, ha aggiunto il religioso. 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Islamabad mette al bando gli islamisti di Tehreek-i-Labbaik
16/04/2021 13:52
Islamabad: picchiato e dato alle fiamme il direttore di una fabbrica accusato di blasfemia
04/12/2021 10:15
Blasfemia: proteste nel Paese contro il linciaggio di Sialkot (VIDEO)
06/12/2021 10:22
Pakistan, accusato di terrorismo il leader dei radicali islamici
03/12/2018 11:20
Arrestato Khadim Hussain Rizvi, istigatore dell’odio contro Asia Bibi
24/11/2018 09:52


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”