14/03/2014, 00.00
CINA
Invia ad un amico

Leader delle proteste di Wukan arrestato prima delle elezioni

Yang Semao era vice-capovillaggio, dopo la cacciata dei capi corrotti che avevano venduto le terre dei contadini. La rivolta di Wukan aveva portato ad elezioni democratiche, tanto da divenire modello per altri villaggi. Ma il Partito sta riportando la vecchia guardia corrotta e vuole cancellare l'esperimento democratico.

Guangzhou (AsiaNews) - Un leader delle proteste contro la corruzione, organizzate nel villaggio di Wukan (Guangdong), è stato arrestato prima delle elezioni del villaggio.  Gli abitanti temono che questo sia il modo con cui il Partito cerchi di far vincere un membro della vecchia guardia, implicato nell'esproprio di terreni.

Secondo le informazioni del governo di Lufeng (sotto cui è Wukan), Yang Semao (v. foto), che tre anni fa aveva guidato la rivolta del villaggio, è stato arrestato ieri. Ma non si dice il motivo dell'arresto.

Le rivolte erano scoppiate perché il capovillaggio, aveva venduto i terreni del villaggio all'insaputa degli abitanti. La resistenza mostrata dalla popolazione era stata riportata in tutti i media mondiali, tanto che il Partito è stato costretto ad esautorare il capovillaggio e il comitato, lanciando nuove elezioni democratiche. Sei leader della protesta vennero eletti nel comitato composto da sette persone. Fra i vincitori vi erano Lin Zuluan, divenuto capovillaggio, e Yang, suo vice.  La vittoria di Wukan ha spinto altri villaggi a fare la stessa cosa, tanto che per molti mesi si è parlato del "modello Wukan". Ma in questi tre anni - per la resistenza del Partito -  il comitato locale non è riuscito a farsi ritornare né i soldi della compravendita, né la terra.

Nell'imminenza delle nuove elezioni, il Partito ha inserito d'autorità nel comitato alcuni della vecchia guardia, già cacciati dal villaggio. Fra questi vi è Xue Yubao, nominato vice-segretario del Partito a Wukan e altri quattro.

Yang Semao aveva deciso di impegnarsi nelle elezioni perché nessuno dei corrotti venisse eletto. Curiosamente, l'11 marzo è stato dato il via alla campagna elettorale; ieri Yang è stato arrestato.

Gli abitanti del villaggio sono convinti che la detenzione di Yang sia voluta dalle autorità per annegare questo esperimento di nascente democrazia.

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Guangdong, anche la “seconda Wukan” vince la sua lotta
19/01/2012
Wukan festeggia: il leader delle rivolte nominato segretario comunista
16/01/2012
Arrestato per corruzione l’ex capo villaggio di Wukan. Ma la gente lo sostiene
22/07/2016 08:21
Come 5 anni fa: il villaggio di Wukan sotto “il pugno di ferro” della polizia
18/06/2016 12:18
Wukan è solo un caso: la Cina continuerà a opprimere i diritti del popolo
12/01/2012


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”