24/03/2021, 09.04
COREA DEL NORD
Invia ad un amico

Pyongyang lancia due missili: un test per Joe Biden

Si tratterebbe di due vettori da crociera a corto raggio, non vietati dalle risoluzioni Onu. La nuova amministrazione Usa minimizza l’accaduto. Kim Jong-un vuole che Washington abbandoni la linea aggressiva. Lo scontro tra Stati Uniti e Cina mette in pericolo gli sforzi per la denuclearizzazione della Corea del Nord.

Seoul (AsiaNews/Agenzie) – Il 21 marzo la Corea del Nord ha sparato due missili al largo della sua costa occidentale. Lo ha rivelato stamane lo Stato maggiore congiunto sudcoreano, sottolineando che il lancio è avvenuto dall’area di  Onchon e che dovrebbe essersi trattato di due vettori da crociera.

Il test missilistico è il primo compiuto dal regime di Kim Jong-un dall’aprile scorso. Secondo la maggior parte degli osservatori, Pyongyang ha voluto verificare la risolutezza dell’amministrazione Biden senza ricorrere ad atti eclatanti. Il presidente Usa ha minimizzato l’accaduto, come il Pentagono. I militari statunitensi parlano di due missili a corto raggio e ricordano che in base alle risoluzioni delle Nazioni Unite ai nordcoreani è vietato il possesso e l’uso di missili balistici, non di quelli da crociera.

La Corea del Nord è isolata dalla comunità internazionale (tranne che dalla Cina e in parte dalla Russia), e sottoposta da anni a sanzioni internazionali per il suo programma nucleare e missilistico. Dalla fine del 2017, nel quadro dei negoziati con Donald Trump, il presidente Usa allora in carica, Pyongyang ha  decretato in modo unilaterale una moratoria sugli esperimenti nucleari e i test balistici.

Il dialogo tra Washington e il regime di Kim è in una fase di stasi. Per tornare ai colloqui sulla denuclearizzazione, i nordcoreani chiedono che gli Usa abbandonino la politica aggressiva nei loro confronti. Più che per le sporadiche esercitazioni missilistiche del Nord, analisti sudcoreani si dicono preoccupati per lo scenario internazionale. Il confronto sempre più acceso tra Usa e Cina, sommato a segnali di rapporti più stretti tra Pyongyang e Pechino, metterebbe in pericolo la cooperazione regionale per bloccare i piani nucleari di Kim.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Kim alza il tiro contro Biden: testati due missili balistici
25/03/2021 09:02
La sorella di Kim Jong-un minaccia Seoul e Washington
16/03/2021 09:10
La sorella di Kim Jong-un chiude (per il momento) al dialogo con gli Usa
22/06/2021 09:00
Kim Jong-un apre a Biden: prove di dialogo
11/05/2021 09:00
Cambio al vertice della diplomazia di Pyongyang: possibili aperture agli Usa
18/06/2022 08:00


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”