18/06/2008, 00.00
ARABIA SAUDITA
Invia ad un amico

Riyadh annuncia un progetto per il reinserimento dei carcerati

Il piano è stato illustrato dal Ministero degli interni in risposta alle preoccupazioni espresse dalla Società saudita per i diritti umani sulla situazione delle prigioni.
Riyadh (AsiaNews) – Un piano per la reinserimento dei carcerati è stato presentato dal Ministero degli interni saudita alla Società per i diritti umani, in risposta alle preoccupazioni che il gruppo aveva espresso a proposito della condizione dei prigionieri.
 
Nel dare la notizia, la Saudi Gazette precisa che il Ministero annuncia due programmi per migliorare la situazione di prigioni e carcerati. Un programma consultivo è destinato ad indirizzare i prigionieri  all’adattamento alla vita legale, alla soluzione di problemi personali ed all’assistenza nel processo di riabilitazione.
 
Il programma prevede la formazione dei carcerati attraverso interventi di professionisti e studiosi sui loro giudizi sbagliati e sui valori sociali, come parte del secondo piano per integrarli nella società. Il loro reinserimento e la capacità di trovare un lavoro sono infatti gli obiettivi di fondo del progetto.
 
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Papa in Messico: il reinserimento dei carcerati si fa eliminando le cause che ammalano la società
17/02/2016 19:41
Brian O'Connor: "L'infame Muttawa, che tortura i cristiani"
03/06/2005
Pontianak, mons. Agus chiede ai sacerdoti di aiutare i carcerati
14/01/2022 10:51
Avvistata in un porto somalo la petroliera saudita dirottata
18/11/2008
Papa: il carcere non sia solo repressione, ma opportunità di riscatto
08/11/2019 14:50


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”