16/01/2013, 00.00
SRI LANKA
Invia ad un amico

Sri Lanka, il governo insedia il “suo” presidente della Corte suprema

di Melani Manel Perera
Mohan Peiris, ex procuratore generale dello Stato succede a Shirani Bandaranayake, esautorata dal suo ruolo dopo una contestata mozione di impeachment, presentata dal Parlamento. La comunità internazionale ha sempre considerato il gesto un attacco all’indipendenza della magistratura.

Colombo (AsiaNews) - Mohan Peiris, ex procuratore generale e rappresentante dello Sri Lanka al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, è il nuovo presidente della Corte suprema del Paese. Egli sostituisce Shirani Bandaranayake, rimossa dal suo incarico dopo una criticata mozione di impeachment, proposta e approvata dal Parlamento. Peiris ha prestato giuramento ieri dinanzi al presidente Mahinda Rajapaksa. Dopo la nomina e la tradizionale benedizione pubblica dei vari leader religiosi del Paese, il giudice ha ricordato che "lavorare per lo sviluppo dello Sri Lanka" deve essere "l'esigenza primaria di tutti".

Intanto, l'ex presidente della Corte suprema Bandaranayake - prima donna a ricoprire tale carica - ha sgomberato la residenza ufficiale al Wijerama Mawatha di Colombo. A causa del divieto di rilasciare dichiarazioni ai media, nella serata di ieri la donna ha diffuso un comunicato in cui ha ringraziato "tutti i sostenitori" e quanti "hanno lottato per difendere l'indipendenza della magistratura".

Le reazioni a livello nazionale e internazionale non si sono fatte attendere. Kamalesh Sharma, segretario generale del Commonwealth, ha espresso "profondo sconforto" per la rimozione della Bandaranayake, aggiungendo che il Commonwealth potrebbe prendere "ulteriori provvedimenti" sullo Sri Lanka (che è membro dell'organizzazione, ndr), dal momento che alcune situazioni "potrebbero essere percepite come violazioni dei valori e dei principi base del Commonwealth". Anche il dipartimento di Stato Usa ha commentato l'uscita di scena della donna, affermando che tale mossa potrebbe "avere un impatto" sulla capacità del Paese di attrarre investimenti stranieri.

Mohan Peiris è stato procuratore generale dello Sri Lanka dal 1981, per oltre 15 anni. Dopo aver lasciato il Dipartimento di Stato, si è dedicato all'attività privata, occupandosi soprattutto di diritto commerciale, amministrativo e penale. Egli ha perfezionato i suoi studi ad Harvard e Cambridge, e ha insegnato alla Facoltà di legge dell'Università di Colombo. 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Sri Lanka, leader religiosi contro il processo-farsa al presidente della Corte suprema
07/12/2012
Inviato dell’Onu: lo Sri Lanka garantisca l’indipendenza della magistratura
16/11/2012
Sri Lanka, mancanza di tutela per i diritti umani
10/12/2010
Monaci, ong e attivisti per democrazia e libertà d’informazione
22/11/2011
Sri Lanka, reinsediato l'ex presidente della Corte suprema
29/01/2015


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”