22/10/2021, 13.11
TAIWAN-CINA
Invia ad un amico

Taipei: le azioni militari di Pechino hanno allertato gli Usa e i suoi alleati

Joe Biden dichiara che gli Stati Uniti difenderanno l’isola in caso di attacco cinese: una presa di distanza dalla tradizionale “ambiguità strategica” di Washington. Il Parlamento Ue chiede negoziati con i taiwanesi per un accordo sugli investimenti. Londra: incursioni aeree cinesi lungo lo Stretto di Taiwan potrebbero scatenare un conflitto. Tokyo appoggia partecipazione di Taipei alla Cptpp.

Taipei (AsiaNews) – “L’espansione militare della Cina e le sue azioni provocatorie hanno allertato gli Usa e le altre democrazie”. Lo ha affermato oggi alla Cna Joanne Ou, portavoce del ministero taiwanese degli Esteri. Nell’ultimo periodo si sono moltiplicate le azioni di sostegno a Taipei da parte di Washington e dei suoi alleati, insieme alla loro condanna dei ripetuti raid aerei dell’aeronautica cinese vicino all’isola.

Rispondendo a una domanda dal pubblico durante un incontro organizzato dalla Cnn, ieri Joe Biden ha detto che gli Stati Uniti difenderanno Taiwan in caso di attacco della Cina. È la seconda volta in pochi mesi che il presidente Usa mette in discussione la linea ufficiale di Washington rispetto allo status di Taipei. Dopo una simile affermazione fatta in agosto, la Casa Bianca si era affrettata a sottolineare che la politica dell’amministrazione riguardo a Taiwan non era cambiata.

Con il Taiwan Relations Act, gli Stati Uniti hanno promesso di difendere Taiwan, soprattutto con forniture militari. Adottato nel 1979 dopo il formale riconoscimento diplomatico della Cina comunista, il provvedimento non specifica in modo chiaro se gli Stati Uniti risponderanno a un’aggressione cinese all’isola: una “ambiguità strategica” che produce continue tensioni con Pechino.

La Cina vede Taiwan come una “provincia ribelle”, e non ha mai escluso di riconquistarla con l’uso della forza. L’isola è di fatto indipendente da Pechino dal 1949; all’epoca i nazionalisti di Chiang Kai-shek vi hanno trovato rifugio dopo aver perso la guerra civile sul continente contro i comunisti, facendola diventare l’erede della Repubblica di Cina fondata nel 1912.

In un sondaggio pubblicato il 18 ottobre, il 70% degli intervistati taiwanesi ha dichiarato di appoggiare la posizione della presidente Tsai Ing-wen, secondo cui Taiwan e Cina “non dovrebbero essere sottoposti l’uno all’altra”.

Lo scorso 6 ottobre, il ministro taiwanese della Difesa Chiu Kuo-cheng ha affermato che la Cina ha già la capacità di invadere Taiwan e sarà in grado di lanciare un attacco su “vasta scala” contro l’isola entro il 2025. Diversi osservatori Usa accorciano tale previsione al prossimo anno, subito dopo le Olimpiadi invernali di Pechino a febbraio o il 20° Congresso del Partito comunista cinese in autunno.

Anche gli europei si mostrano preoccupati per la situazione lungo lo Stretto di Taiwan. Ieri il Parlamento dell’Unione europea ha approvato un rapporto che chiede di rafforzare i legami tra Ue e Taipei e di avviare negoziati per la stipula di un accordo bilaterale sugli investimenti. Nelle stesse ore, il ministro britannico della Difesa Ben Wallace ha ammonito che le incursioni cinesi nella zona area difensiva di Taiwan potrebbero provocare un conflitto.

Un sempre maggiore sostegno ai taiwanesi arriva pure da Australia e Giappone. Soprattutto Tokyo si è detta favorevole all’apertura di negoziati per l’adesione di Taipei alla Comprehensive and Progressive Agreement for Trans-Pacific Partnership (Cptpp), l’accordo di libero scambio erede della Trans-Pacific Partnership (Tpp) voluta dall’ex presidente Usa Barack Obama.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Scontro tra Pechino e Taipei sul possibile ingresso nella Cptpp
24/09/2021 12:08
Generale Milley: Pechino non ha ora le capacità e l’intenzione d'invadere Taiwan
18/06/2021 08:56
Taipei: Pechino potrebbe invaderci entro il 2025
06/10/2021 13:29
La maggioranza dei taiwanesi rivuole Trump presidente
28/10/2020 09:07
Hong Kong: festa nazionale di Taipei è minaccia alla sicurezza nazionale
23/09/2021 12:58