10/09/2021, 08.46
GIAPPONE
Invia ad un amico

Tokyo: Kono si candida alla premiership. Indagine Aiea su acque Fukushima

La candidatura ufficiale sarà annunciata oggi in una conferenza stampa. In passato Kono, che gestisce la campagna vaccinale nel Paese, è andato contro la corrente principale del Partito liberaldemocratico ed è avanti nei sondaggi. L'agenzia atomica dell'Onu ha promesso una revisione del piano di rilascio delle acque trattate nella centrale nucleare di Fukushima.

Tokyo (AsiaNews/Agenzie) - Il ministro delle Riforme amministrative Taro Kono parteciperà alla corsa per la leadership del Partito liberaldemocratico (Pld). Lo ha riferito egli stesso al primo ministro Yoshihide Suga, che nelle settimane scorse ha annunciato le proprie dimissioni. I due hanno tenuto una riunione questa mattina e Kono, che si sta occupando della campagna vaccinale in Giappone ed è molto popolare nei sondaggi, annuncerà la propria candidatura in una conferenza stampa nella giornata di oggi.

Sarebbe il terzo esponente del Pld a farlo, dopo l'ex ministro degli Esteri Fumio Kishida e l'ex ministra delle Comunicazioni Sanae Takaichi. Il 29 settembre si terranno le elezioni interne al partito per eleggere il successore di Suga. Kono in passato è andato contro la corrente principale del partito, chiedendo al Giappone di abbandonare l'energia nucleare e di permettere anche alle donne della famiglia imperiale di salire al trono.

Nel frattempo l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) oggi ha promesso una revisione "completa" e "obiettiva" del piano del Giappone di rilasciare in mare l'acqua trattata nella centrale nucleare di Fukushima. Tonnellate di acqua radioattiva si sono accumulate nei serbatoi della centrale a seguito dell’incidente del 2011. L’Aiea ha approvato il rilascio del liquido diluito, che dice essere simile allo smaltimento delle acque reflue in altri impianti nucleari.

La decisione del governo giapponese in aprile di procedere con lo sversamento (che potrebbe iniziare nel marzo 2023) ha scatenato la rabbia dei Paesi vicini, che temono danni ambientali e per la salute umana. Ma ha anche generato una forte opposizione da parte delle comunità di pescatori locali, preoccupati di perdere (di nuovo) la fiducia dei consumatori dopo anni di rassicurazioni sulla sicurezza dei propri prodotti.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Tokyo: sarà Kishida il nuovo premier
29/09/2021 08:24
Tokyo, Covid-19: ordinate 150 milioni di dosi di Novavax
08/09/2021 08:50
I giapponesi non vogliono le Olimpiadi di Tokyo: governo sotto pressione
10/05/2021 14:59
Seoul, Taipei, Pechino contro lo smaltimento in mare delle acque di Fukushima
14/04/2021 11:31
Tokyo decide di scaricare in mare le acque contaminate di Fukushima
13/04/2021 09:04


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”