22 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  •    - Brunei
  •    - Cambogia
  •    - Filippine
  •    - Indonesia
  •    - Laos
  •    - Malaysia
  •    - Myanmar
  •    - Singapore
  •    - Tailandia
  •    - Timor Est
  •    - Vietnam
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 02/01/2018, 13.44

    FILIPPINE

    Mindanao, la Chiesa cattolica per le vittime dei tifoni

    Santosh Digal

    La gratitudine e riconoscenza dei residenti per gli aiuti distribuiti da Caritas e Nassa. Reindirizzato all’assistenza delle comunità colpite il programma di solidarietà per la ricostruzione di Marawi. Un nuovo fenomeno atmosferico minaccia il Paese.

    Manila (AsiaNews) – Continuano gli sforzi congiunti di Caritas Filippine ed il Segretariato nazionale per l'azione sociale (Nassa) della Conferenza episcopale delle Filippine (Cbcp) per alleviare le sofferenze delle comunità colpite dalle recenti tempeste tropicali. L’impegno umanitario della Chiesa cattolica a Mindanao, isola dove è concentrata la popolazione musulmana del Paese, è infatti noto anche grazie ad iniziative come “Duyog Marawi”, programma di solidarietà che sostiene gli sfollati del recente conflitto nella “città islamica” del sud delle Filippine. Esso coinvolge 13 comunità costiere nelle vicinanze di Marawi, tutte zone fortemente colpite dall’emergenza perché hanno perso mezzi di sussistenza e servizi di base in seguito all’isolamento della città.

    Una donna di Iligan City (foto 2), nella provincia di Lanao del Norte (isola di Mindanao), ha appena ricevuto gli aiuti distribuiti dalle due organizzazioni cattoliche. Intervistata da AsiaNews, ella dichiara: “Siamo molto grati a Caritas Filippine, che ci ha sempre aiutati sin dalla crisi di Marawi. Questa è la prima volta che riceviamo assistenza dai cristiani”. Umpia M. Dura (foto 3-4), residente a Dangerampian, sobborgo di Ditsaan Ramain, possiede una risaia che è stata gravemente danneggiata dal tifone Vinta. Ricevuta la visita dei volontari di Duyog Marawi durante un sopralluogo con i residenti, egli esprime tutta la sua riconoscenza per il sostegno ricevuto: “Vi ringrazio per esser venuti qui a controllare la mia risaia. La mia gratitudine è infinita”.

    Duyog Marawi è solo uno dei due programmi intrapresi dalla Chiesa cattolica per i sopravvissuti al conflitto. Al momento, l'abbiamo convertito per aiutare le persone colpite dalla tempesta tropicale Tembin. Più di 100 operatori della Caritas vi stanno lavorando”, racconta Jing Rey Henderson, a capo della comunicazione e dello sviluppo delle collaborazioni di Caritas Filippine. Nel frattempo, una settimana dopo che i cicloni Urduja e Vinta hanno portato devastazione a Visayas e Mindanao, con frane ed inondazioni che hanno causato la morte di circa 300 persone, un nuovo fenomeno atmosferico minaccia il Paese.

    Le autorità dichiarano che la depressione tropicale Agaton dovrebbe abbattersi su Puerto Princesa City (provincia orientale di Palawan) questa sera. Le autorità avvertono i residenti di possibili smottamenti dovuti alle piogge, da moderate a intense in quelle zone, così come nella regione di Bicol, nelle province di Samar, nelle isole di Panay, nel sud di Quezon e nelle province di Mindoro, Marinduque e Romblon. A causa di Agaton e di un’ondata monsonica da nord-est (amihan), la navigazione rimane rischiosa lungo le coste di Palawan e dell'isola di Cuyo, così come i litorali settentrionali e meridionali di Luzon, la costa orientale di Central Luzon, le coste orientali e occidentali delle Visayas e la costa orientale di Mindanao. Agaton dovrebbe lasciare le Filippine domani.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    19/09/2017 11:46:00 FILIPPINE
    Mons. Edwin dela Peña: cristiani e musulmani per la pace a Marawi

    La Chiesa deve essere “presenza di riconciliazione”. Bisogna costruire ponti, non divisione e odio. L’impegno della Chiesa filippina e della Caritas per gli sfollati. Giovani Moro disegnano e vendono magliette per raccogliere fondi.



    05/07/2017 12:07:00 FILIPPINE
    Card. Tagle: ‘Senza verità, giustizia e amore non vi è pace’ con i musulmani di Marawi

    “Senza queste fondamenta, non può esservi pace”. Il conflitto è entrato nel secondo mese. “Chi ha tramato, non è riuscito a dividere cristiani e musulmani”. Il prelato invita i filippini a rimanere “attenti” ai “segni d'amore, speranza e luce” nel mezzo delle violenze. L’impegno della Chiesa cattolica per gli sfollati.



    13/11/2009 FILIPPINE
    Tifoni: 300mila famiglie filippine ancora bisognose di aiuto
    Chiesa e organizzazioni cattoliche forniscono da mesi viveri alla popolazione alluvionata. Spesi finora un totale di 1,6 milioni di euro. Arcivescovo di Manila: “Non basta pregare per gli alluvionati, occorre confortarli e aiutarli a ricominciare”.

    04/12/2004 filippine
    La solidarietà cristiana nelle Filippine dei tifoni
    La Caritas coordina diocesi e parrocchie nei soccorsi alle vittime. La gente manda denaro per gli aiuti e prega per morti e soccorritori.

    27/09/2017 14:19:00 FILIPPINE
    I musulmani del Milf a difesa dei cristiani per la ricostruzione di Marawi

    Il leader del gruppo, Al Haj Murad Ebrahim, ha promesso aiuto al programma della prelatura. A Roma l’incontro con mons. Edwin dela Peña, vescovo di Marawi. L’iniziativa “Duyog Marawi” coinvolgerà 13 comunità costiere nelle vicinanze del capoluogo. Il vescovo: “Facciamo vedere al mondo che idee estremiste violente non prosperano nelle nostre terre”.





    In evidenza

    EGITTO-LIBANO
    Al Cairo, musulmani e cristiani si incontrano per Gerusalemme, ‘la causa delle cause’

    Fady Noun

    Si è tenuta il 16 e 17 gennaio all’istituto sunnita al-Azhar. Hanno preso parte molte personalità del Libano, fra cui il patriarca maronita Bechara Raï. I mondo arabo diviso fra “complice passività” e “discorsi rumorosi ma inefficaci”. Ex-premier libanese: coordinare le azioni per una maggiore efficienza al servizio di una “identità pluralistica di Gerusalemme” e della “libertà religiosa”. Card. Raï: serve preghiera congiunta, la solidarietà interreligiosa islamico-cristiana in tutto il mondo arabo e sostenere i palestinesi.


    CINA
    Yunnan: fino a 13 anni di prigione per i cristiani accusati di appartenere a una setta apocalittica



    Le setta in questione è quella dei Tre gradi del Servizio, un gruppo pseudo-protestante sotterraneo fondato nell’Henan e diffuso soprattutto nelle campagne. I condannati rivendicano di essere solo cristiani e di non sapere nulla della setta. Gli avvocati difensori minacciati della revoca della loro licenza.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®