23 Marzo 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 02/09/2016, 09.12

    INDIA

    Mons. Barwa: Madre Teresa porti la pace a Kandhamal

    Santosh Digal

    Il vescovo dell’Orissa chiede l‘intercessione della futura santa per riportare pace e riconciliazione. Il prossimo 4 settembre, giorno in cui la Madre verrà canonizzata, in India si terranno celebrazioni, festeggiamenti e incontri.

    Cuttack-Bhubaneshwar (AsiaNews) – Mons. John Barwa, arcivescovo di Cuttack-Bhubaneshwar, nello Stato dell’Orissa, ha invitato tutti i cristiani vittime delle persecuzioni attuate nel 2008 nel distretto di Kandhamal a pregare per Madre Teresa, che il prossimo 4 settembre sarà canonizzata a Roma da papa Francesco. Il vescovo dice ad AsiaNews: “Invito tutti i cristiani del Kandhamal a chiedere l’intercessione di Madre Teresa per la pace e la prosperità nel distretto, dove si è assistito al massacro anti-cristiano nel 2007 e 2008, il più feroce in 300 anni di storia in India”.

    Mons. Barwa, presidente del Consiglio regionale dei vescovi dell’Orissa (Obrc), aggiunge: “È una grande benedizione che Dio sta per donarci una nuova santa nella persona di Madre Teresa”.

    Secondo il vescovo, la Beata di Calcutta, fondatrice delle Missionarie della Carità, è un modello di pace e di servizio. “Abbiamo bisogno – afferma – di persone come la Madre, che lavorano in favore della pace in luoghi colpiti da conflitti, come la regione di Kandhamal”.

    Il vescovo ha raccolto il testimone dal suo predecessore, il defunto mons. Raphael Cheenath, strenuo difensore delle vittime cristiane dei pogrom compiuti dai radicali indù. Il 30 agosto scorso, giorno in cui si è celebrata la prima “Giornata dei martiri” di Kandhamal, il vescovo si è intrattenuto con alcuni sopravvissuti e li ha incoraggiati.

    P. Anil Kumar Kujur, segretario regionale per il dialogo ecumenico e interreligioso, riferisce che il prossimo 4 settembre in molte parti dell’Orissa si terranno programmi ecumenici, incontri e attività in contemporanea alla canonizzazione di Madre Teresa.

    A San Pietro, conclude, dall’Orissa si recheranno tre vescovi – mons. Sarat Chandra Nayak, della diocesi di Berhampur, mons. Aplinar Senapati, della diocesi di Rayagada, e mons. Niranjan Sualsingh, di Sambalpur – due Missionarie della Carità e diversi altri cristiani.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    26/02/2016 11:01:00 INDIA
    Kandhamal, inaugurato il primo sito internet sulle vittime dell’Orissa

    Il sito è stato creato da un gruppo di attivisti, avvocati, intellettuali e artisti con lo scopo di essere “una fonte autentica di informazioni” sulle violenze del 2008 contro i cristiani. Il governo dell’Orissa ha nominato due commissioni di inchiesta, ma i risultati del loro lavoro non sono stati resi noti. Fino a gennaio 2016, presentate 3.232 denunce, ma solo 827 sono state registrate. Il tasso di assoluzione nei processi di omicidio è dell’88,6%.



    26/02/2015 INDIA
    Radicali indù: Convertiremo cristiani e musulmani finché il governo non ce lo impedirà
    La provocazione del leader del Vishwa Hindu Parishad (Vhp), che celebrerà l'anniversario del gruppo estremista in Kandhamal. Qui nel 2008 è avvenuta la peggiore persecuzione anticristiana della storia indiana. Global Council of Indian Christians (Gcic): "Nessuna azione concreta del governo dopo le dichiarazioni sulla libertà religiosa del Primo ministro Modi".

    23/08/2016 15:30:00 INDIA
    Mons. Barwa: Deve essere riconosciuto il “martirio” delle vittime di Kandhamal

    L’arcivescovo di Cuttack-Bhubaneswar invita tutta la Chiesa indiana a celebrare la Giornata delle vittime di Kandhamal  il prossimo 30 agosto. “Non devono mai più avvenire violenze simili a quelle contro i cristiani nel 2008”. La Corte suprema ha accordato risarcimenti maggiori per i danni alle proprietà. Il governo dell’Orissa ha assicurato al vescovo un risarcimento anche per le chiese.



    23/08/2013 INDIA
    I pogrom anticristiani dell’Orissa ‘hanno rafforzato la fede e l’unità del popolo’
    L’arcivescovo di Cuttack-Bhubaneshwar ricorda la distruzione delle violenze del 2008 e racconta come i cristiani hanno saputo rialzarsi. Il prossimo 25 agosto saranno cinque anni dall’inizio dei pogrom. Oggi mons. Barwa si dice “fiero” della popolazione di Kandhamal, per il suo impegno a ricostruire case, chiese e anime di chi è sopravvissuto.

    25/08/2014 INDIA
    Orissa, 6 anni dopo i pogrom "la fede nel Cristo crocifisso non ci abbandona mai"
    Nello Stato indiano, teatro della terribile persecuzione anti-cristiana del 2008, si celebra oggi una Giornata della memoria in ricordo delle vittime e per chiedere al governo giustizia per quanto accaduto. L'arcivescovo di Cuttack-Bhubaneshwar ad AsiaNews: "La testimonianza offerta dalle vittime ha prodotto semi fecondi, aumentano la fede e le vocazioni". Il card. Gracias: "Le sofferenze dei cristiani indiani, offerte per la pace in Iraq".



    In evidenza

    VATICANO
    Il Papa ai giovani: Memoria del passato, coraggio nel presente, speranza per il futuro



    Diffuso oggi il Messaggio per la 32ma Giornata mondiale della gioventù sul tema “Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente”. Il modello di Maria nel suo incontro con Elisabetta. Rifiutare l’immobilità del “divano” dove starsene comodi e sicuri. Vivere l’esperienza della Chiesa non come una “flashmob” istantanea. Riscoprire il rapporto con gli anziani. Vivere il futuro in modo costruttivo non svalutando “le istituzioni del matrimonio, della vita consacrata, della missione sacerdotale”.


    AFGHANISTAN
    P. Moretti: Le Piccole sorelle di Gesù, per 60 anni “afghane fra gli afghani”



    Hanno vissuto 60 anni al servizio dei bisognosi. Sono rimaste a Kabul sotto l’occupazione sovietica, il controllo dei talebani e i bombardamenti Nato. Rispettate da tutti, anche dai talebani. Questo febbraio è finita la loro esperienza, secondo p. Moretti “una a cui guardare”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®