08/08/2007, 00.00
COREA DEL NORD – COREA DEL SUD
Invia ad un amico

Storico vertice tra le due Coree a fine agosto

Il summit, annunciato per la fine del mese a Pyongyang, intende contribuire “all’apertura di un’era di pace” fra i due Paesi. Un esito positivo dei colloqui aumenterebbe i consensi per il presidente sud-coreano in vista delle presidenziali di dicembre.

Seoul (AsiaNews/Agenzie) – A fine agosto si terrà un summit fra i leader della Corea del nord e del sud. Annunciata oggi, la notizia ha una portata storica: si tratta del secondo incontro tra i vertici dei due Paesi, tecnicamente ancora in stato di “guerra” fra loro. La due giorni di colloqui fra il presidente sud-coreano Roh Moo-hyun e l'omologo nord-coreano Kim Jong-il è in programma dal 28 al 30 agosto a Pyongyang, capitale della Corea del Nord.

Il summit è il risultato di un graduale miglioramento nelle relazioni diplomatiche fra i due Paesi e conferma il tentativo dei nord-coreani di rafforzare i legami con il mondo esterno, a cominciare proprio dai vicini del sud; il mese scorso Pyongyang ha chiuso i reattori della più importante centrale nucleare del Paese a Yongbong, nel contesto di un programma di aiuti internazionale che intende porre fine al programma atomico nord-coreano. Nei giorni scorsi - rifersicono le agenzie internazionali - una delegazione del NIS (il centro di intelligence sud-coreano) si è recata in gran segreto a Pyongyang su invito del governo per preparare il summit di fine mese.

L’ufficio della presidenza della Corea del Sud sottolinea che il vertice di fine agosto, che arriva 7 anni dopo il primo, intende “contribuire in maniera sostanziale all’apertura di un’era di pace e prosperità fra le due Coree”; mentre l’agenzia ufficiale di Stato nord-coreana KCNA parla di un “incontro significativo” in un’ottica di pace per la penisola. A Kaesong, complesso industriale intercoreano, si terranno una serie di colloqui preparatori al summit mirati a stabilire un’agenda dei lavori.

Dal 1953, anno in cui si conclusa la guerra fra le due Coree, non è mai stato sottoscritto un accordo formale di pace, ma nel tempo i rapporti fra i due Paesi sono migliorati: dal 2000 sono stati avviati progetti economici comuni e si sono riunite molte famiglie divise in passato dalla guerra.

Il vertice potrebbe avere influssi positivi anche nella politica interna sud-coreana: Roh Moo-hyun non gode al momento di grande popolarità nel Paese, ma un eventuale esito positivo negli incontri potrebbe aumentarne il consenso popolare in vista delle elezioni presidenziali in programma a dicembre.

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Corea del Nord, diplomazie al lavoro per sedare i venti di guerra
02/10/2008
La disputa sui confini marini affonda i colloqui
26/07/2007
Pyongyang torna al tavolo del disarmo ma detta le sue condizioni
02/11/2006
Seoul "pronta ad allontanarsi" dalla politica Usa sulla Corea del Nord
12/05/2006
La gente del Sud applaude al disarmo nucleare nord-coreano
20/09/2005